Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Peschiera del Garda / Via Roma

Verona, borseggiatrici, ubriachi alla guida, ladri: piovono sette arresti, denunce e multe da 32mila euro

A Peschiera e dintorni il risultato dei controlli dei carabinieri in pochi giorni su strada, parchi divertimento, litorale, bar e ristoranti. Oltre 400 autovetture controllate, con il ritiro di sette patenti per stato d'ebbrezza

Tutti i servizi preventivi intensificati visto l'arrivo del fine settimana in cui si conta il maggior numero di presenze turistiche. A Peschiera e dintorni il risultato è stato di sette arresti, sette denunce, 30 contravvenzioni amministrative a carico di esercizi pubblici e oltre 400 autovetture controllate, con il ritiro di sette patenti per guida in stato d’ebbrezza.

BORSEGGIATRICI - I carabinieri di Bardolino hanno tratto in arresto due ventenni di origine rumena, provenienti da un campo nomadi del Milanese, colte in flagranza di borseggio ai danni di un turista tedesco seduto a un bar del lungolago. Le donne avevano utilizzato la tecnica di approcciare la vittima mostrando un cartello con la richiesta di elemosina, dietro il quale le loro mani furtivamente sottraevano il portafoglio che il turista aveva appoggiato sul tavolino. Arrestate in flagranza di reato, a causa dei loro numerosi precedenti penali, le due donne sono tuttora rinchiuse nel carcere di Verona-Montorio.Nei guai a Bardolino è finito anche un venditore ambulante senegalese, sequestrando un cospicuo quantitativo di borse con marchio contraffatto che lo straniero aveva messo in vendita sul lungolago senza alcuna autorizzazione.

LOCALI DELLA MOVIDA MULTATI - A Bussolengo i militari dell'Arma si sono rivolti principalmente nel controllare bar, ristoranti e circoli privati, contestando trenta violazioni amministrative per un importo complessivo superiore ai 32mila euro per il mancato rispetto delle limitazioni alla somministrazione di bevande alcoliche e per l’indebito accesso in circoli privati di clienti non tesserati. Per un esercizio pubblico è stata richiesta la sospensione dell’attività e la revoca dell’autorizzazione alla somministrazione di alcolici. Risale a domenica 10 agosto, all’uscita del "Malecon" in Zai a Bussolengo, l'aggressione e il tentato omicidio di un giovane buttafuori veronese da parte di un 18enne dominicano in grave stato d’ebbrezza. Durante i posti di controllo delle pattuglie, sono stati cinque i conducenti risultati positivi al test etilometrico. A questi, così come ad altri due automobilisti in stato d’ebbrezza fermati dal nucleo Radiomobile, è stata ritirata la patente.

LADRI - Infine intervento dei carabinieri di Peschiera nel parco divertimenti "Gardaland". In manette sono finiti tre 20enni bergamaschi, in flagranza di reato. Avevano rubato portafogli e telefoni cellulari, sottratti ad altri clienti. Lunedì mattina in tribunale a Verona si è svolta l’udienza di convalida degli arresti, con successiva remissione in libertà di tutti gli arrestati. Gli uomini in divisa a Peschiera avevano arrestato anche due pluripregiudicati, un ucraino e un moldavo, che a Castelnuovo del Garda avevano completamente svotato di ogni oggetto di valore l’auto di una famiglia inglese. Grazie all’intervento quest'ultima è tornata in possesso dei suoi beni e ha potuto proseguire la vacanza sul lago.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, borseggiatrici, ubriachi alla guida, ladri: piovono sette arresti, denunce e multe da 32mila euro

VeronaSera è in caricamento