Cronaca Soave / Via Castello Scaligero

Verona, borseggiatori passano in rassegna tutti gli autogrill in A4 da Verona a Vicenza: arrestati

Da Sommacampagna fino a Soave e Torri di Quartesolo: la polizia in borghese li segue durante le loro scorribande e al furto di un portafogli ai danni di un'anziana scattano le manette. Nei guai una 53enne e un 41enne

Seguivano i turisti nell'autogrill per borseggiarli. A più tappe e in due province: da quella veronese fino alla vicentina. Alla fine due ladri dalle "mani veloci" sono finiti nei guai grazie alle investigazioni della polizia stradale di Verona. I colpi sono stati sventati durante un’attività di osservazione in abiti civili dal personale della sottosezione autostradale partita dall’area di servizio "Monte Baldo Est" sulla A4 Brescia, nel territorio di Sommacampagna. Negli ultimi tempi erano stati registrati numerosi episodi di borseggio ai danni soprattutto di anziani. E' stato così che sono stati individuati i due, anche grazie al loro volto conosciuto e alla loro abilità: una donna di 53 anni nata a Zagabria e residente a Desenzano del Garda (Brescia) e un 41enne veneziano di Chioggia ma residente a Torino.

La coppia stava pedinando un gruppo di turisti appena entrati nell’autogrill. Erano pronti a colpire ma nel contempo erano stati individuati e controllati a distanza da due investigatori. Un’anziana signora evidentemente insospettita della presenza della zagabrese, aveva spostato la borsa che teneva a tracolla, proteggendola con il corpo. A questo punto i due malfattori avevano abbandonato "la preda" e si erano rimessi in cammino verso Venezia. Si erano poi fermati all'area di servizio "Scaligera Est", nel territorio di Soave, ma la presenza di pochi clienti li aveva fatti desistere. Il borseggio è stato solo rimandato, dato che al successiva autogrill, a "Tesina Est", nel comune di Torri di Quartesolo (Vicenza), la donna si era avvicinata subito ad un’anziana intenta a cercare fortuna con un "Gratta e vinci". Nel frattempo la zagrabrese, con abili mosse, aveva intrufolato la mano nella borsa sottraendole il portafogli. Era così subito uscita dall’autogrill e aveva raggiunto il complice che la aspettava in macchina. A quel punto sono scattate le manette dei poliziotti che avevano osservato tutta la scena. Alla coppia di ladri è stato convalidato l’arresto con divieto di dimora nel territorio regionale. Forse ciò garantirà, per un po’ di tempo, di tenerli lontani dalle strade.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, borseggiatori passano in rassegna tutti gli autogrill in A4 da Verona a Vicenza: arrestati

VeronaSera è in caricamento