Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Casello Verona Sud

Verona, nella borsa in auto sulla A4 nasconde 5 chili di hashish: arrestato un vigile padovano

"Fumo", marijuana, cocaina, eroina. La Stradale di Verona mette a segno i controlli sull'autostrada e becca 5 corrieri di droga arrivando a sequestrare 20 chili. Tutti in carcere. L'agente (sospeso) resta in cella perchè la moglie non lo rivuole in casa

Tra sabato e lunedì hanno sequestrato quasi 20 chili di droga. Cinque le persone finite in manette di cui uno agli arresti domiciliari. Un bilancio pesante che ha visto impegnati gli uomini della polizia stradale di Verona in servizio sul tracciato dell’autostrada A4. In ordine di tempo, il primo episodio risale a sabato, quando gli agenti hanno fermato una Opel Meriva al casello di Verona Sud. Nei guai è finito un vigile urbano di Padova, di 53 anni, assieme a un amico di 35, residente a Borgo Roma. Stando a quanto emerso, viaggiavano con cinque chili di hashish nascosti in una borsa. Poi sono intervenute le perquisizioni domiciliari: a casa del più giovane sono emersi altri 4 etti di marijuana e 25 grammi di cocaina, più un bilancino di precisione. Sequestrata anche una pistola calibro 9 mm con tanto di proiettili nel caricatore e matricola abrasa. Entrambi sono stati portati in carcere e per il 35enne sono stati disposti i domiciliari. Il vigile è rimasto in carcere perché la moglie ha negato il consenso al ritorno nell’abitazione coniugale. L’agente è stato sospeso in attesa dell’accertamento dei fatti. I due si sarebbero difesi spiegano che non sapevano cosa contenesse la borsa sul sedile posteriore.

Un altro importante sequestro di droga è avvenuto poi lunedì, verso le 18e30, sempre in A4 tra Verona e Vicenza. Dopo aver disposto il controllo e aver intimato l’Alt all’auto di passaggio, la Stradale ha dovuto inseguire i due 20enni che avevano tentato di fuggire e che hanno tentato di speronare le due pattuglie. Nell’auto, dopo essere riusciti a fermare il corriere 24enne e l’amico 27enne, i poliziotti hanno ritrovato 5 chili di hashish che secondo quanto accertato erano destinati allo spaccio in provincia di Venezia. Convalidato il loro arresto con l’accusa di spaccio, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale, i due sono finiti in carcere.

Si deve invece all’appostamento di due giorni fa l’ultimo arresto per droga. In manette durante il posto di blocco in A4 tra Peschiera e Sona, è finito un 23enne che nel bagagliaio nascondeva 9 chili di eroina. Davanti al giudice ha ammesso che stava portando la droga per conto di un fornitore che guidava un’auto “civetta” davanti alla sua. Come spiega L’Arena, il corriere in questo caso avrebbe ricevuto 100 euro di compenso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, nella borsa in auto sulla A4 nasconde 5 chili di hashish: arrestato un vigile padovano

VeronaSera è in caricamento