menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bagnanti trovano una bomba della seconda guerra mondiale sul Lago di Garda

Subito allertati i carabinieri di Caprino che si sono rivolti agli specialisti del Reggimento guastatori paracadutisti della Briscese

Ieri, alcuni bagnanti si sono insospettiti vedendo quel pezzo di ferro lungo 75 centimetri posizionato sul ciglio della strada e hanno deciso di allertare i carabinieri di Caprino. 

Giunti sul posto i militari hanno immediatamente capito che si trovavano davanti ad una bomba inesplosa della seconda guerra mondiale e si sono rivolti agli specialisti del Reggimento guastatori paracadutisti della Briscese, che sono giunti subito sul posto per bonificare la zona.

L'ordigno, probabilmente di fabbricazione americana, è probabilmente rimasto a lungo sott'acqua, come testimonia lo strato di ruggine che lo ricopre. Qualcuno probabilmente deve averla ripescata e posizionata sul ciglio della strada regionale che passa davanti alla spiaggia di Punta San Vigilio, forse nella speranza che qualcuno se ne occupasse. 

Una punto sotto gli occhi di tutti ma anche decisamente pericoloso, infatti potenzialmente la bomba potrebbe ancora esplodere se colpita accidentalmente. Inizialmente quindi i guastatori hanno messo in sicurezza la bomba, per poi portarla in una cava di Torri e farla brillare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento