Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Martino Buon Albergo / Via Sant'Antonio

Verona, boato nella notte: esplode il bancomat. Furfanti in fuga a mani vuote per non farsi arrestare

I ladri sono entrati in azione tra lunedì e martedì notte nella filiale della banca "Valsabbina" di San Martino Buon Albergo, in via Sant'Antonio. Avevano calcolato male il "dosaggio" di gas da insufflare all'interno della cassetta

Errore di calcolo e di valutazione. Non è andato a buon segno, fortunatamente, il colpo ai danni del bancomat. L'allarme è suonato e i malviventi, almeno tre, sono dovuti fuggire prima che arrivasse la pattuglia dei carabinieri facendo tintinnare le manette. Questo perchè i presunti professionisti del furto, che sono entrati in azione la notte tra lunedì e martedì nella filiale della banca "Valsabbina" di San Martino Buon Albergo, in via Sant'Antonio, hanno calcolato male il "dosaggio" di gas acetilene da insufflare all'interno della cassetta di sicurezza per farla esplodere. Il risultato è stato un botto assordante che non ha fatto altre che richiamare l'attenzione di residenti e 112. Il bancomat è infatti rimasto intatto al suo interno e non ha dato possibilità ai malviventi di appropriarsi del contante.

Gli unici danni alla banca sono quelli, non troppo pesanti, alla struttura tutta intorno. Secondo quanto riferiscono i carabinieri del Comando di Verona, l'allarme è scattato intorno alle 3. I ladri sono entrati forzando la porta d'ingresso al bancomat per cercare di scassinarlo da dietro. Indagini in corso. Al vaglio le telecamere che erano parzialmente state messe fuori uso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, boato nella notte: esplode il bancomat. Furfanti in fuga a mani vuote per non farsi arrestare

VeronaSera è in caricamento