Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Si finge un benefattore e truffa un parroco: fugge con un bottino di 20mila euro

Un uomo ha telefonato in una canonica della provincia affermando che il padre appena defunto ha lasciato una generosa offerta di 80mila euro per la parrocchia, bisognava però pagare le spese del notaio. Il malvivente con uno stratagemma è riuscito a farsi consegnare i soldi e scappare poi indisturbato

L'episodio risale al 15 aprile scorso, ma solamente in questi giorni il gip ha potuto archiviare il fascicolo, così come chiesto dal pm, a carico di ignoti con l'accusa di truffa.

Un parroco della provincia veronese è stato raggiunto da una telefonata in canonica, con la quale il suo interlocutore gli comunica la volontà del padre da poco deceduto di fare una generosa donazione alla parrocchia di 80mila euro. Il sacerdote decide di accettare l'offerta magnanima e si dirige a Verona per incontrare il suo "benefattore".

Giunto davanti all'Ospedale Civile Maggiore di borgo Trento, viene avvicinato dall'uomo, sui 65 anni, brizzolato e tarchiato, che subito gli dice che per ricevere la somma bisogna pagare 20mila euro al notaio per le spese della trascrizione dell'atto di donazione. I due si danno quindi appuntamento quello stesso pomeriggio per la consegna dei soldi, che il sacerdote va a prelevare in banca poco dopo. 

Tornato all'ora stabilita davanti all'ospedale di borgo Trento, il parroco sale sull'auto dell'uomo dove avviene la consegna. Il falso benefattore gli comunica quindi che per completare l'atto occorrono altri 20 euro di marche da bollo da incollargli sopra. A questo punto allora il prete scende ed entra nella tabaccheria di piazza De Stefani, acquista i bolli e una volta uscito, non trova più nessuno.

All'uomo di chiesa non resta a questo punto che sporgere denuncia presso la caserma di via Salvo d'Acquisto. Le indagini però non porteranno da nessuna parte perché il parroco non ricordava il modello dell'auto nè il numero di targa del truffatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge un benefattore e truffa un parroco: fugge con un bottino di 20mila euro

VeronaSera è in caricamento