Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Germania

Verona, ben "tre violazioni disciplinari": terremoto all'Ulss 20: licenziato l'ex direttore del Sert

La direzione generale dell'azienda sanitaria delibera la cacciata del dottor Maurizio Gomma, da 30 anni in servizio negli uffici di lotta alle tossicodipendenze. Alcuni colleghi e altri dipendenti tirano in ballo presunto "clima da mobbing"

Il direttore generale dell’Ussl lo licenzia per “motivi disciplinari per giusta causa” ma alcuni membri del personale contestano la decisione avanzando addirittura ipotesi di “mobbing” e “intimidazione”. È ciò che riporta il quotidiano L’Arena, spiegando la delicata situazione in cui si è trovato Maurizio Gomma, medico ex direttore del Ser.T., Servizio tossicodipendenze, dell’azienda sanitaria cittadina. Al dirigente sono stati contestati “tre distinti addebiti disciplinari” riporta la delibera dell’Ulss 20 che è diventata immediatamente esecutiva dal giorno dopo l’adozione.  “A conclusione del procedimento del 10 novembre 2014, l’ufficio per i procedimenti disciplinari … valutata l’estrema gravità dei fatti oggetto di incolpazione e ritenuta l’addebitabilità degli stessi al dipendente ha ritenuto doveroso proporre quale sanzione disciplinare la risoluzione del rapporto di lavoro per giusta causa e senza preavviso come previsto”. Una tegola tra capo e collo del dottore che aveva sostituito per un periodo il dottor Giovanni Serpelloni, negli uffici di via Germania.

Gomma, 30 anni di servizio, ha saputo del suo licenziamento da persone esterne all’azienda sanitaria scaligera e poi ne ha informato i colleghi. Alcuni dei quali non si capacitano della decisione assunta dalla direzione generale, retta dalla dottoressa Maria Giuseppina Bonavina. Alcuni fanno notare che, in tutta la carriera, il medico in forza al Sert non avrebbe mai ricevuto una sola “nota di biasimo” e tirano in ballo il presunto clima di “intimidazione e violenza psicologica” che avrebbe effetti sul proprio ambiente di lavoro. Altri attendono di conoscere i “tre distinti addebiti” ma precisano ancora il presunto “mobbing senza precedenti” all’Ulss 20. Gomma in realtà da alcuni mesi aveva sollevato problemi relativi al suo demansionamento al Sert.

SOFTWARE CONTESO - Ad agosto era stato sospeso dal lavoro ed è uno dei tre medici che si era rivolto al Tar per la contesa sul software clinico sviluppato con altri cinque colleghi e finito al centro di una lunga battaglia con la direzione Ulss per la proprietà dei diritti intellettuali. In quel caso L’Ulss aveva accusato i sei medici di aver avanzato pretese economiche circa l’utilizzo del programma che l’azienda considera di sua proprietà. Si sarebbe parlato di 100mila euro da versare nelle casse della Ulss stessa. La questione, comunque, non rientrerebbe tra le cause di licenziamento, come avrebbe chiaramente spiegato il dottor Serpelloni. I sei medici, tutti sospesi, avevano fatto ricorso e si erano rivolti all’associazione dei consumatori Codacons che aveva presentato una denuncia in Procra contro Bonavina, lamentando una “violazione dei diritti costituzionali e abuso di potere tramite ingiusti procedimenti disciplinari”. Gomma, che nelle scorse ore era al lavoro, per la sfortuna del destino ha ricevuto la notizia di licenziamento nel giorno del suo compleanno. Circa il software, l’udienza al Tar è fissata al 23 aprile prossimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ben "tre violazioni disciplinari": terremoto all'Ulss 20: licenziato l'ex direttore del Sert

VeronaSera è in caricamento