menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, badante "infedele" ruba 15mila euro di gioielli all'anziana rischia di finire in carcere

Era stata accusata dai parenti della vittima di 98 anni di Bussolengo: i carabinieri le trovano coller, collane e bracciali in casa. Lei si difende: "Me li ha dati una collega a 600 euro". Condannata

Avrebbe approfittato del suo lavoro di badante per far sparire alcuni gioielli, per un totale di 15mila euro, dalla casa di un’anziana. Questo ciò che è emerso davanti al giudice, che ha disposto la condanna di un anno e sei mesi per Mariana Adam, giovane assistente domiciliare sudamericana. Sulla base delle accuse, accolte in tribunale per la sentenza, lei avrebbe rubato un collier, alcuni bracciali e tre collane. Tutto oro sparito tra l’8 e il 20 giugno nell’appartamento dell’anziana 98enne di Bussolengo.

La badante, ad agosto, era stata accusata dai parenti della vittima di essere la responsabile del furto: proprio quegli stessi gioielli le erano infatti stati ritrovati in casa, durante le perquisizioni disposte dai carabinieri. Davanti al giudice Cristina Angeletti, la giovane è scoppiata in lacrime e si è difesa confessando di aver ricevuto i preziosi da un’altra badante sudamericana per 600 euro. Dovrà pagare anche mille euro di risarcimento danni ai figli dell’anziana, deceduta a settembre. Non è stata accolta, come spiega l’Arena, invece, la richiesta di risarcimento di 16mila euro per altri gioielli rubati e mai ritrovati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento