rotate-mobile
Cronaca Bussolengo / Via Roma

Verona, badante "infedele" ruba 15mila euro di gioielli all'anziana rischia di finire in carcere

Era stata accusata dai parenti della vittima di 98 anni di Bussolengo: i carabinieri le trovano coller, collane e bracciali in casa. Lei si difende: "Me li ha dati una collega a 600 euro". Condannata

Avrebbe approfittato del suo lavoro di badante per far sparire alcuni gioielli, per un totale di 15mila euro, dalla casa di un’anziana. Questo ciò che è emerso davanti al giudice, che ha disposto la condanna di un anno e sei mesi per Mariana Adam, giovane assistente domiciliare sudamericana. Sulla base delle accuse, accolte in tribunale per la sentenza, lei avrebbe rubato un collier, alcuni bracciali e tre collane. Tutto oro sparito tra l’8 e il 20 giugno nell’appartamento dell’anziana 98enne di Bussolengo.

La badante, ad agosto, era stata accusata dai parenti della vittima di essere la responsabile del furto: proprio quegli stessi gioielli le erano infatti stati ritrovati in casa, durante le perquisizioni disposte dai carabinieri. Davanti al giudice Cristina Angeletti, la giovane è scoppiata in lacrime e si è difesa confessando di aver ricevuto i preziosi da un’altra badante sudamericana per 600 euro. Dovrà pagare anche mille euro di risarcimento danni ai figli dell’anziana, deceduta a settembre. Non è stata accolta, come spiega l’Arena, invece, la richiesta di risarcimento di 16mila euro per altri gioielli rubati e mai ritrovati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, badante "infedele" ruba 15mila euro di gioielli all'anziana rischia di finire in carcere

VeronaSera è in caricamento