Cronaca Castelnuovo del Garda / Piazza Angelini

Un altro bancomat viene fatto esplodere nella provincia: proseguono le indagini

Ad essere preso di mira questa volta è stato l'istituto di credito di piazza Angelini a Castelnuovo del Garda. I malviventi hanno utilizzato della polvere pirica come nei due precedenti casi

Un altro colpo è stato messo a segno dalla banda del bancomat, che nella notte tra venerdì e sabato ha preso di mira lo sportello della Cassa di Risparmio del Veneto a Castelnuovo del Garda. 

Erano circa le 4.30 quando una deflagrazione provocata dall'utilizzo di polvere pirica, ha sventrato la cassa automatica dell'istituto di credito di piazza Angelini. I banditi hanno quindi potuto prelevare il denaro contenuto in essa e darsi alla fuga: non è ancora stato comunicato l'ammontare del bottino. 

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri, che hanno prelevato un campione dell'esplosivo utilizzato e lo hanno inviato ai Ris di Parma per effettuare le analisi del caso. Il modus operandi sembra lo stesso utilizzato dai criminali che alla fine di ottobre hanno fatto saltare il bancomat della Banca Popolare di via Ca' Nova Zampieri a San Giovanni Lupatoto: anche in quel caso infatti venne utilizzata della polvere pirica, anziché acetilene, innescata con una miccia. In quell'occasione i malviventi forzarono anche la porta d'ingresso e prelevarono anche i soldi presenti nei cassetti per una somma compessiva di circa 30mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro bancomat viene fatto esplodere nella provincia: proseguono le indagini

VeronaSera è in caricamento