Verona, la Nogara-Mare ai blocchi di partenza: costi, tracciato e comuni interessati

Per l'autostrada medio-padana-veneta è ormai solo questione di tempi tecnico-amministrativi, poi i lavori potranno partire. La proposta vincitrice è di un miliardo e 877 milioni. Andrà dalla provincia di Verona ad Adria, in Polesine

Per la Nogara-Mare è ormai solo questione di tempi tecnico-amministrativi, poi i lavori potranno partire. La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alla Mobilità, Renato Chisso, ha infatti definitivamente aggiudicato la concessione relativa all’autostrada regionale "Medio padana-veneta Nogara – mare Adriatico", che prevede la progettazione definitiva ed esecutiva, la ostruzione e la gestione dell’opera, ma anche la progettazione preliminare con studio di impatto ambientale, definitiva ed esecutiva, costruzione e gestione del collegamento fra la nuova autostrada e la A22 del Brennero in provincia di Verona. Sotto il profilo finanziario, a fronte di un costo complessivo del progetto posto a base di gara di circa un miliardo 901 milioni, la proposta del promotore ammonta a poco più di un miliardo 877 milioni.

Il concessionario è il Raggruppamento temporaneo di imprese tra "Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova Spa", Confederazione Autostrade Spa, "Autostrade Serenissima Spa", Astaldi Concessioni Srl, Astaldi Spa, Impresa di costruzioni Mantovani Spa, Itinera Spa, Technital Spa  e Sina Spa. “Rispettiamo il nostro impegno per infrastrutturale il basso veneto e creare nuove e più sicure opportunità alla mobilità e all’economia di aree che oggi sono carenti di validi collegamenti – ha sottolineato Chisso – in una prospettiva che ci avvicina anche sotto il profilo infrastrutturale all’Europa, recupera ancora parte del gap che abbiamo ereditato da oltre un trentennio durante il quale non è stato fatto nulla o quasi sotto questo profilo. In tempi di crisi come quello, drammatico, che stiamo vivendo, questo vuol dire creare intanto lavoro nel territorio ma soprattutto prospettive per la ripresa e la crescita di competitività del sistema Veneto, che con opere come questa si mette anche a servizio del Paese”.

NUOVA STRADA REGIONALE 10 "PADANA INFERIORE": ECCO IL TRACCIATO

“Per questo specifico intervento – ha aggiunto Chisso – si chiederà ora al governo di applicare le norme sulla defiscalizzazione. Se applicabili, non sarà infatti necessario l’inizialmente previsto contributo pubblico di 50 milioni di euro. Dopo di che si procederà con le ordinarie verifiche di legge, tra cui l’antimafia e, se tutto è in ordine, si procederà alla firma della convenzione. Da quel momento partiranno i termini per arrivare alla realizzazione dell’autostrada, tenuto conto che per la Nogara – Mare Adriatico il procedimento è piuttosto articolato in quanto diviso in tre fasi che riguardano situazioni diverse”.

IL TRACCIATO - La Nogara – Mare Adriatico e il collegamento con l’A22 “del Brennero” sono finalizzati al miglioramento delle condizioni di mobilità est-ovest lungo l’area padana, integrando l’asse storico costituito dalla A4 con il potenziamento dell’asse medio padano. L’intervento migliora l’accessibilità del territorio alle principali infrastrutture autostradali esistenti o in programma: A22, A31, A13, Nuova Romea; migliora inoltre la qualità del servizio e della sicurezza della mobilità sulla rete viaria della bassa veronese e della provincia di Rovigo, con il decongestionamento della S.R. 10 nel tratto tra Nogara e Legnago, la riqualificazione e messa in sicurezza della S.S. 434 Transpolesana e la prosecuzione dell’itinerario ad est fino ad Adria e il Delta del Po.

Il tracciato ha origine a Nogara, in provincia di Verona, con l’innesto sulla strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”, ed ha termine ad Adria, in Polesine, con possibilità di interconnessione con la prevista Autostrada E55 “Nuova Romea”. Nella proposta aggiornata il tracciato viene completato con il collegamento che da Nogara prosegue verso ovest fino alla A22 in comune di Nogarole Rocca. Il tracciato principale individuato è stato suddiviso in 4 tratti: Tratto 0 da Nogarole Rocca (Vr) a Nogara; tratto 1, da Nogara (Vr) alla S.S. 434 Transpolesana (Legnago); Tratto 2, riqualificazione funzionale della S.S. 434 (Legnago) fino a S.S. 16 (Rovigo); Tratto 3, dalla S.S. 16 ad Adria.

I COMUNI INTERESSATI - I Comuni interessati all’intervento sono: Nogarole Rocca, Trevenzuolo, Isola della Scala, Sorga’, Erbe’, Nogara, Salizzole, Gazzo Veronese, Sanguinetto, Casaleone, Cerea, Legnago, Villabartolomea, Castagnaro, Badia Polesine, Giacciano con Barrucchella, Trecenta, Canda, Bagnolo di Po, Castelguglielmo, San Bellino, Fratta Polesine, Villamarzana, Arqua’ Polesine, Rovigo, Bosaro, Pontecchio Polesine, Ceregnano, Crespino, Gavello, Villanova Marchesana ed Adria. La sezione stradale tipo prevede due carreggiate composte da due corsie di marcia di larghezza 3,75 metri, una corsia di emergenza larga 3 metri e un margine interno di 5,00 metri, per una larghezza complessiva di 26 metri. La lunghezza complessiva del tracciato è di 107 km (Lunghezza Tratto 0: 23 km; Tratto 1: 18 km; Tratto 2: 42 km; Tratto 3: 24 km). Sono previste quattro interconnessioni con la rete autostradale esistente o in programma: Autostrada A22 “Del Brennero”; Autostrada A31 “Valdastico Sud”; Autostrada A13 “Padova – Bologna”; Autostrada E55 “Nuova Romea”. Gli svincoli saranno 13: Svincoli: Isola della Scala, Nogara est, Casaleone, Legnago, Villabartolomea, Castagnaro, Badia Polesine, Canda/Trecenta, Castelguglielmo/San Bellino, Fratta Polesine, Rovigo sud, Gavello, Adria.

Particolare rilevanza ha la viabilità complementare che, recependo numerose richieste degli enti locali, assomma a circa 64 km complessivi. Tra tali opere, rivestono particolare rilievo i collegamenti per l’ospedale di Legnago e per quello di Trecenta in provincia di Rovigo, nonché il collegamento che dall’interconnessione con la A31 Valdastico Sud porta alla banchina portuale di Canda in provincia di Rovigo.

IL PEDAGGIO - Il sistema di pagamento del pedaggio è basato sull’esazione dinamica mediante l’impiego di tecnologia free flow. E’ prevista l’esenzione da pedaggio per i residenti per percorrenze fino a 15 chilometri e per 15 anni. All’assegnazione della concessione si è giunti per tappe successive: nel dicembre del 2011 venne autorizzato il bando di gara europeo, approvato nel gennaio successivo. Entro i termini sono pervenute due richieste di ammissione alla procedura ristretta, presentate dalla ditta Samsung C & T Corporation con sede a 1321-20 Seocho-Dong, Seocho-Gu, Seoul, 137-857 Corea del Sud e dalla ditta Consorzio Stabile SIS Società consortile per azioni, fra le imprese SACYR S.A. - INC S.p.A. - SIPAL S.p.A. di Torino, cui si è aggiunta la documentazione del Promotore. All’invito di formulare le offerte, le ditte ammesse alla procedura ristretta non hanno risposto, mentre è pervenuta da parte del Promotore la documentazione comprovante il permanere del possesso dei requisiti del concessionario, successivamente verificati a norma di legge e sentita l’avvocatura regionale. Infine si è proceduto all’aggiudicazione.

LO SCHEMA DEL TRACCIATO
2195-2013_Tracciato Nogara - Mare allegato promemoria AMPV dicembre 2011-001

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento