Verona, attimi di paura per il fumo nel multistore di lusso in pieno centro storico. Allarme rientrato

Giri di chiamate a carabinieri, polizia e vigili del fuoco per paura di attentati all'Excelsior di via Mazzini. In realtà si è trattato solo di un errore nella cottura dei cibi al piano interrato che ospita cucine e bistrot

L'ingresso all'Exclesior Milano, multistore in via Mazzini (foto verona.excelsiormilano.com)

"Tanto fumo e poco arrosto" recitava il vecchio proverbio. Preso alla lettera è quello che è successo al multistore "Excelsior Milano" in pieno centro storico a Verona. Un allarme scattato verso le 16, nel grande magazzino dello shopping di lusso di via Mazzini del Gruppo Coin ha prima chiamato in causa i vigili del fuoco e poi carabinieri e polizia. Sembra che a scatenare apprensione tra i clienti sia stata una nuvola di fumo proveniente dalle cucine del piano interrato, dove è situata la gastronomia e il bistrot. Cibi lasciati troppo sui fornelli si sarebbero bruciati diffondendo negli ambienti fumo e una certa preoccupazione. Il proprietario avrebbe inizialmente chiesto ai clienti di sgomberare i locali per motivi di sicurezza ma in poco tempo l'allarme è rientrato e non è stato necessario l'intervento dei pompieri. Sul posto una pattuglia delle Volanti della polizia per i sopralluoghi e gli accertamenti. Solo un grosso spavento per un fatto ingigantito dalle cronache di questi giorni su attentati terroristici e per la posizione centrale del negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

Torna su
VeronaSera è in caricamento