Verona, "Gare di matematica 2014": 2mila euro al liceo "Galilei"

La Regione ha deciso di stanziare il contributo che ammonta alla metà della somma necessaria ad organizzare l'evento: "L'iniziativa rientra pienamente nei progetti di promozione delle eccellenze"

Anche i duemila euro, sul totale dei 4mila necessari all'organizzazione, fanno comodo e rientrano nei progetti per l'integrazione e la promozione scolastica. Per la realizzazione della “Gara di matematica a squadre 2014”, il liceo scientifico statale di Verona “Galileo Galilei” ha ricevuto un contributo dalla Regione Veneto, tramite un decreto del Dirigente della Direzione Istruzione. La manifestazione si avvarrà della collaborazione e del coordinamento del Ministero dell’Istruzione, della Scuola Normale superiore di Pisa e dell’Unione matematica italiana e si inserisce in una rete di partenariato con numerose istituzioni scolastiche di cinque diverse province del Veneto, impegnate in attività di promozione delle conoscenze scientifiche e matematiche. Ne dà notizia l’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan, che ha scritto una lettera al dirigente scolastico del liceo.

“La nostra scuola - precisa Donazzan – ancora una volta, e in questo caso, si conferma attenta alla qualità e predisposta a valorizzare le eccellenze. Una predisposizione che parte dalla convinzione di diffondere in modo capillare le opportunità di crescita culturale in tutta la regione, diffondendo un modello organizzativo in sintonia con le aspirazioni e le esigenze del territorio. Il premiare la qualità non deve essere intesa come una distinzione tra pochi privilegiati – sottolinea l’assessore -  ma un incentivo affinchè tutte le realtà scolastiche possano migliorare rimodulando ogni anno un’offerta formativa sempre più al passo con i tempi”. Congratulandosi con la scuola, Donazzan conclude affermando che “l’iniziativa ha pienamente compreso la finalità con cui la Regione intende proseguire un’azione di sostegno e promozione didattica per un sistema scolastico esempio anche per realtà regionali. Investire nella scuola e programmare con gli istituti scolastici iniziative qualitativamente importanti significa investire sui nostri ragazzi e scommettere sulle loro abilità. E’ un segnale importante che dobbiamo rafforzare in un contesto collaborativo e di rete. Non è una questione solo di buona amministrazione delle risorse, ma un responsabile impegno che parte dalle Istituzioni e dal mondo scolastico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Lutto nella Polizia di Stato: si è spento a 58 anni il commissario Rasi

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Previste quasi 9.500 assunzioni nel Veronese in questo mese di gennaio

Torna su
VeronaSera è in caricamento