Verona, arrivano due "regali" di Natale dal Comune di Sona: via al cimitero ampliato e alla fermata bus

A Lugagnano si stanno per realizzare 120 loculi e proesegue il progetto di digitalizzazione delle inumazioni. Su via Kennedy intanto si sbloccano i progetti avviati nel 2003 per aiutare gli studenti che studiano a Villafranca

Novità in arrivo a Lugagnano, su fermate bus e cimitero. In particolare quest'ultimo, situato nella frazione più popolosa del comune di Sona con più di 8mila abitanti, si amplia con nuovi loculi. "Aveva bisogno da tempo di nuove possibilità di inumazione – afferma il sindaco, Gianluigi Mazzi –  per crear più spazio in una struttura che deve accogliere i nostri cari defunti. Si tratta, quindi, di mettere a disposizione, tramite nuove costruzioni, spazi diversificati per accogliere le sepolture classiche oltre a quelle che negli ultimi periodi stanno diventando più frequenti, come le cremazioni”. A Lugagnano si stanno per realizzare 120 loculi in ampliamento alla struttura esistente e, con parte delle somme disponibili dal ribasso di gara, saranno inoltre realizzate altre 48 cellette ossario poste sopra i nuovi loculi. L’importo complessivo è consistente poiché si tratta di circa 100mila euro. “Numerosi però sono stati gli interventi di manutenzione nei luoghi di riposo per tutti i paesi – affermano l’assessore Dalla Valentina e il consigliere con incarico ai Cimiteri, Corrado Busatta-. Negli ultimi due anni si sono effettuati lavori per circa 150mila euro complessivi". Il cimitero di Sona è stato ampliato con più di 200 cellette ossario, ai cimiteri di San Giorgio in Salici, Palazzolo e Lugagnano sono stati aggiunti tre cinerari per la dispersione delle ceneri, oltre alla sistemazione del manto di copertura.

Di recente si sono effettuati anche un paio di interventi minori a Lugagnano con la realizzazione di una rampa completa di corrimano per consentire l’accesso dei diversamente abili alla zona loculi situata in prossimità dell’ingresso est e la messa a dimora di tre cipressi e manutenzione di quelli esistenti in corrispondenza dell’ingresso principale a nord”. Non ultimo, i cimiteri dei nostri paesi sono ora tutti digitalizzati. Con l’aiuto del "Gruppo Scout" di Lugagnano ed il personale dell’ufficio Anagrafe tutti i camposanti delle frazioni sono stati catalogati con un software, codificati e numerati, per l’individuazione immediata della collocazione dei posti rispettivamente nelle inumazioni (tombe a terra) e tumulazioni (loculi e tombe di famiglia) al fine di avere un immediato quadro dell’attuale situazione. Per informazioni e prenotazioni dei loculi è possibile contattare l’ufficio di polizia mortuaria dal lunedì al venerdì (dalle 9 alle 12e30, telefono 045-6091209).

PER GLI STUDENTI - Novità anche per la fermata del bus i cui lavori erano fermi dal 2003, in via Kennedy. Per consentire l'attivazione della fermata è necessario che l’amministrazione comunale realizzi la segnaletica orizzontale prescritta e dopo la realizzazione delle prescrizioni, l’azienda veronese dei trasporti, l’Atv, provvederà ad installare il palo di fermata, ad avvisare la Provincia e a rendere immediatamente operativa la fermata stessa.

Con determinazione del 13 novembre scorso, quindi, la Provincia di Verona conferma la volontà di istituire la fermata, dopo il sopralluogo avvenuto in ottobre. “La fermata in via Kennedy risulta tuttora funzionale alla rete dei servizi del trasporto extraurbano ed in particolare si rende necessaria per alcuni servizi speciali scolastici – spiega l’assessore alla Scuola, Antonella Dal Forno – come nel nostro caso che prevede il trasporto degli studenti fino a Villafranca. Abbiamo provveduto a mettere in atto tutte le iniziative affinché la prescrizione del 2003 fosse realizzata”.

Per istituire la fermata del bus, serve mettere in atto alcune prescrizioni: l’installazione della segnaletica verticale e realizzazione di quella orizzontale; la realizzazione di un attraversamento pedonale che colleghi i marciapiedi; e, infine, la determinazione di un’area di fermata di lunghezza pari a 14 metri. “I tempi di realizzazioni ora dipendono solo da noi e cercheremo di recuperare il ritardo di 12 anni, perché il benessere e la sicurezza degli studenti e delle famiglie sono tra le nostre massime priorità” conclude Mazzi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento