Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Zimella / Viale Verona

In cinque rispondono all'appello dell'invalida Katiuscia, gara di solidarietà per portarla in ospedale

La quarantenne, la cui famiglia possiede un'auto ormai inservibile, chiede su "L'Arena" aiuto per essere scortata alle visite di controllo. A rispondere alla sua domanda alcuni volontari che hanno messo a disposizione il proprio mezzo

L’appello riportato sul quotidiano L’Arena a favore della quarantenne invalida Katiuscia Ruteni di Santo Stefano di Zimella ha dato i risultati sperati. La donna, vittima di un grave incidente stradale due anni fa a Gazzolo, è impossibilitata a recarsi in ospedale per ricevere le cure riabilitative e avrebbe bisogno di un passaggio.

Alla richiesta fatta hanno già risposto cinque persone di buon cuore che hanno messo a disposizione il loro mezzo per accompagnare Katiuscia. La famiglia della ragazza infatti non dispone di una macchina e non si può più usufruire del servizio accompagnamento invalidi offerto dal Comune. Tra i volontari che si sono offerti risulta un ex candidato sindaco, un compaesano e anche due cittadini di Bussolengo e Verona tra cui un disoccupato.

La zia di Katiuscia è contenta perché questo gesto di individui che vogliono rimanere anonimi dimostra che esiste ancora solidarietà al mondo. Così ha scritto sul suo profilo facebook: “Oggi ho avuto la conferma che ci sono ancora persone generose e sono molto felice”. Grazie a questi nominativi ora Katiuscia potrà contare sul trasporto per recarsi in ospedale a ricevere le cure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cinque rispondono all'appello dell'invalida Katiuscia, gara di solidarietà per portarla in ospedale

VeronaSera è in caricamento