Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Veronetta / Via Venti Settembre

Verona, altro spacciatore denunciato. Il messaggio della questura: "A Veronetta delinquere non conviene più"

Continuano i controlli per "ripulire" uno dei quartieri più caldi della città e il posto mobile di polizia voluto dal questore Gagliardi mostra i suoi frutti: gli agenti hanno individuato e denunciato un 19enne marocchino trovato in possesso di circa 12 grammi di hashish

Comincia a mostrare i suoi frutti la presenza del Posto Mobile di Polizia istituito a Veronetta per espressa volontà del questore Gagliardi. L’attività di costante controllo della zona palmo a palmo e la progressiva conoscenza sempre più approfondita dei luoghi più caldi ha condotto lunedì all’individuazione di un giovane spacciatore.

Intorno alle ore 11.10, gli agenti del Posto Mobile stavano tenendo sotto controllo la zona di via XX Settembre, nei pressi del locale “Al Canton”, luogo assiduamente frequentato da persone dedite all’attività di spaccio, quando la loro attenzione è stata richiamata dagli atteggiamenti sospetti di due giovani nordafricani.

All’atto del controllo, mentre uno ha mostrato spontaneamente il contenuto delle tasche, l’atro, sempre più agitato, ha smesso di rispondere a qualsiasi domanda. Insospettiti, i poliziotti hanno quindi proceduto alla perquisizione del ragazzo, trovandolo in possesso di una tavoletta di hashish, del peso di circa 12 grammi. Alla luce di quanto accertato, il 19enne marocchino, pluripregiudicato, è stato denunciato a piede libero per il reato di detenzione di sostanza stupefacente.

La misura probabilmente non apparirà delle più afflittive ma l’obiettivo della Questura di “ripulire” la zona dal degrado passa anche dalla costanza di questi piccoli ma significativi interventi, di cui chiaro è il messaggio per i malviventi: “A Veronetta delinquere non conviene più!”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, altro spacciatore denunciato. Il messaggio della questura: "A Veronetta delinquere non conviene più"

VeronaSera è in caricamento