Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio / Strada Regionale 11, 11

Tenuti sotto controllo tutta la notte dalla Protezione Civile i corsi d'acqua dell'est veronese

Le recenti precipitazioni hanno fatto salire il livello di Alpone, Chiampo e Tramigna, costringendo gli operatori a stare in allerta e a chiudere la paratoia di disconnessione a Villanova di San Bonifacio

Un po' di apprensione da parte delle autorità c'è stata ma l'allarme pare essere cessato, almeno momentaneamente, in attesa delle nuove precipitazioni previste per la prossima settimana. 

L'attenzione della squadra Ana Valdalpone della Protezione civile era tutta sul nodo che coinvolge i corsi d'acqua dell'Alpone, del Chiampo e del Tramigna. Intorno alle 23.30 della scorsa notte è arrivato l'ordine della Sezione di difesa idrogeologica e forestale di Verona, di chiudere la paratoia di disconnessione del Tramigna nel Chiampo, a Villanova di San Bonifacio, nella zona del ponte della strada regionale 11. Le precipitazioni dei giorni scorsi infatti hanno fatto salire il livello di questi corsi, che hanno raggiunto l'apice prima di mezzanotte per poi diminuire fino a rientrare dentro ai livelli di guardia. Per sicurezza è comunque rimasta sul posto una squadra della Protezione Civile. 

L'Alpone è stato invece tenuto sotto controllo in tre diversi punti: nel punto di monitoraggio della portata che arriva dalla Val d'Alpone, al ponte di piazza dei Martiri a Monteforte; al ponte della Rezzina, dove confluisce il Chiampo; nella zona del già citato ponte della Strada Regionale 11. A preoccupare il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale ci ha pensato anche il Chiampo, con il suo influsso sull'Alpone che ha tenuto in allerta i volontari fino a mezzanotte. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenuti sotto controllo tutta la notte dalla Protezione Civile i corsi d'acqua dell'est veronese

VeronaSera è in caricamento