menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funzionario di Equitalia aggredito: ricoverato, si sospetta la frattura di una vertebra

Si è recato a casa di un 55enne agli arresti domiciliari per consegnarli una cartella di pagamento, ma quando l'uomo ha capito di cosa si trattava è andato su tutte le furie

Brutto episodio quello che ha visto coinvolto M.S., 47 anni, residente a Boara Pisani in provincia di Padova, in servizio presso lo sportello di Legnago di Equitalia. 

Intorno le 14 di venerdì scorso, M. S. si è recato presso l'abitazione di Rahhal Lotfi, un cittadino marocchino di 55 anni agli arresti domiciliari nel comune di Legnago, per recapitargli una cartella di pagamento per conto di un ente di cui il nordafricano è debitore. Ma la semplice consegna di un avviso di riscossione coattiva ad un contribuente inadempiente, ha scatenato l'ira del 55enne. Non appena Lofti ha capito che quella che aveva tra le mani era una cartella di pagamento è andato subito su tutte le furie. Frasi ed offese irripetibili rivolte al funzionario sono state solamente l'inizio, il 55enne infatti non si è limitato alle parole e in un eccesso di rabbia ha spinto a tutta forza M. S. addosso il cancello dell'ex casello ferroviario riconvertito in abitazione.

Sotto shock e dolorante alla schiena, l'uomo ha quindi avvisato il 112 e dopo pochi minuti sono giunti i carabinieri della stazione di Cerea che hanno fornito i primi soccorsi. Successivamente il funzionario è riuscito a raggiungere con le proprie forze l'ospedale di Legnago, dove si trova tuttora ricoverato in osservazione per la frattura vertebrale rimediata, mentre l'aggressore è stato invece denunciato per lesioni gravi oltre che per resistenza e violenza nei confronti di un incaricato di pubblico servizio.

Con una nota diffusa Equitalia dichiara che "questa è l'ulteriore dimostrazione di come strumentalizzazioni ed esasperazione dei toni possano scatenare azioni assurde, fuori controllo e soprattutto indirizzate nei confronti di persone 'colpevoli' solo di svolgere il proprio lavoro a servizio dello Stato e della collettività. Ancora oggi - prosegue il comunicato - Equitalia è al centro di aspre polemiche immotivate, come ad esempio l'accusa di 'graziare i maxi-evasori e di concentrarsi sul recupero dei piccoli importi 'per far quadrare i bilanci. Queste affermazioni sono prive di fondamento in quanto Equitalia non è una società privata che deve fare utili, ma è una società interamente pubblica che ha il compito di riscuotere i tributi, non pagati dai contribuenti, su indicazione degli enti creditori". Equitalia inoltre ha dato disposizione ai propri legali per valutare le opportune azioni da intraprendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento