Cronaca Stadio / Piazzale Olimpia

Aggredirono i tifosi ospiti prima del match con il Palermo: condannati tre ultras scaligeri

Tre ragazzi sui vent'anni sono stati condannati ieri dal tribunale di Verona, in seguito agli episodi che si verificarono prima del match dell'Hellas giocato il 16 settembre 2014

In tasca avevano i biglietti per la "poltronissima curva sud", appena acquistati, e si stavano quindi dirigendo allo stadio per gustarsi il match tra Hellas e Palermo, giocato la sera del 16 settembre 2014. I tre però, due originari della Puglia e uno della Sardegna, passarono davanti ad un bar dove spesso si ritrovano i supporter scaligeri prima della partita e il loro accento non è passato inosservato alle orecchie di tre clienti. 
F. T., 25 anni, G. B. 21 anni e S. C., 20 anni, tutti originari di Verona e provincia, si sono avvicinati ai tre: il primo ha preso i biglietti dalla tasca di uno dei tifosi "ospiti", il secondo li ha aggrediti chiedendo da dove provenissero e il terzo infine è partito sferrando un calcio. Tre comportamenti diversi per un unico reato: rapina aggravata, perché compiuta da più persone, e lesioni. Nell'episodio venne coinvolto anche un ragazzo minorenne, ma il suo procedimento pende davanti al tribunale di Venezia. 

I tre tifosi aggrediti, due quali si guadagnarono una prognosi tra gli 8 e i 10 giorni, denunciarono subito l'accaduto e gli aggressori vennero arrestati e spediti ai domiciliari. Ieri il giudice dell'udienza preliminare, Guido Taramelli, ha emesso le condanne, sulle quali ha influito il comportamento tenuto dai singoli: G. B. e S. C. hanno deciso di patteggiare, il primo una pena di un anno e tre mesi di reclusione più 600 euro di multa e il secondo un anno e sei mesi e 600 euro (pena sospesa per entrambi); il terzo invece, F.T., alla conclusione del processo per il quale ha scelto il rito abbreviato è stato condannato a due anni e sei mesi più 600 euro. Proprio F. T. è l'unico ancora gli arresti domiciliari e il suo  legale ha chiesto la modifica o la revoca della misura, ma su tale istanza il magistrato deciderà solamente nei prossimi giorni.
All'epoca l'arresto dei tre avvenne in differita su disposizione del pm Francesco Rombaldoni: questo per evitare disordini o reazioni, in quanto la rivalità fra le due tifoserie è molto accesa e si è quindi preferito non rompere un delicato equilibrio. I tre aggressori vennero identificati perché ripresi dalle telecamere poste fuori dallo stadio Benetgodi che ripresero la scena, da lì arrivarono anche due Daspo: 8 anni per F.T e 3 per S.C.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredirono i tifosi ospiti prima del match con il Palermo: condannati tre ultras scaligeri

VeronaSera è in caricamento