Cronaca Lavagno / Via S. Giacomo di Sotto

Verona, don Mazzi raggirato in radio: "Sono l'avvocato Ghedini per Silvio"

Scherzo telefonico in radio della coppia Cruciani-Parenzo sull'affidamento del'ex premier alla comunità Exodus fondata dal sacerdote veronese: "Chiaro che non viene a pulire i bagni. Il cane Dudù? Spazio anche per lui"

Intervistato da un programma tv aveva ammesso di voler accogliere a braccia aperte Silvio Berlusconi. L'affidamento ai servizi sociali dell'ex premier occupa da tempo cronache e pagine di giornali. I dibattiti nei talk show si spercano. Qualche giorno fa don Antonio Mazzi, il sacerdote veronese fondatore della comunità di recupero Exodus, era stato intervistato dal quotidiano L'Arena, e aveva confermato di essere stato contattato dai legali di Berlusconi per valutare un affidamento nella sua comunità. Ignorava, però, di essere incappato in uno scherzo telefonico architettato dal programma radio "La zanzara" di Giuseppe Cruciani e David Parenzo su Radio 24.

Raggiunto da un finto avvoccato Nicolò Ghedini Don Mazzi smentisce la questione dei pomodori: "E' chiaro che non viene a piantare pomodori. Le stanze sono belle, ma a un uomo di settantasette anni non faremo fare la camera e pulire i bagni . E la cucina? "Si può fare anche il menù tricolore. Vedremo - continua - qual è il posto più adatto a lui. Avrà la possibilità anche di ricevere visite dei parenti la domenica, compresa la Pascale". Don Mazzi ammette anche all accesso alla comunità il cane Dudù: "Può portare anche il suo cane, abbiamo gente con il loro cane".

L'AUDIO DELLA RADIO-INTERVISTA A DON ANTONIO MAZZI DAL FINTO GHEDINI

L'ANNUNCIO: BERLUSCONI IN COMUNITA' A EXODUS DI DON ANTONIO MAZZI: "CI HANNO CONTATTATO"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, don Mazzi raggirato in radio: "Sono l'avvocato Ghedini per Silvio"

VeronaSera è in caricamento