Verona, "acqua, doccia, sono forte": in delirio alcolico si denuda e si lancia nel canale Camuzzoni

Lo strano gesto è probabilmente legato al festeggiamento della ricorrenza ortodossa del battesimo di Gesù. Fortunatamente la donna, 54enne ucraina, è stata recuperata prima di finire tra le grate degli sbarramenti

Intervento a dir poco provvidenziale dio vigili del fuoco e polizia sulle rive del canale Camuzzoni, domenica. Un equipaggio delle Volanti, in supporto ai pompieri di Verona, si è lanciato nel recupero di una donna. La signora, una 54enne ucraina residente nel Modenese, in evidente stato di ebbrezza, era stata vista poco prima spogliarsi nei pressi della stazione Porta Nuova e, proferendo parole sconnesse, quali, “acqua, acqua, doccia, sono forte”, tuffarsi nel canale e venire trascinata via dalla forte corrente.

Lo strano gesto è probabilmente legato al festeggiamento della ricorrenza ortodossa del battesimo di Gesù. Fortunatamente la donna è stata recuperata prima di finire tra le grate degli sbarramenti del canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Vivevano alle spalle della coppia e facevano prostituire la donna: arrestati

Torna su
VeronaSera è in caricamento