Verona, "acqua, doccia, sono forte": in delirio alcolico si denuda e si lancia nel canale Camuzzoni

Lo strano gesto è probabilmente legato al festeggiamento della ricorrenza ortodossa del battesimo di Gesù. Fortunatamente la donna, 54enne ucraina, è stata recuperata prima di finire tra le grate degli sbarramenti

Intervento a dir poco provvidenziale dio vigili del fuoco e polizia sulle rive del canale Camuzzoni, domenica. Un equipaggio delle Volanti, in supporto ai pompieri di Verona, si è lanciato nel recupero di una donna. La signora, una 54enne ucraina residente nel Modenese, in evidente stato di ebbrezza, era stata vista poco prima spogliarsi nei pressi della stazione Porta Nuova e, proferendo parole sconnesse, quali, “acqua, acqua, doccia, sono forte”, tuffarsi nel canale e venire trascinata via dalla forte corrente.

Lo strano gesto è probabilmente legato al festeggiamento della ricorrenza ortodossa del battesimo di Gesù. Fortunatamente la donna è stata recuperata prima di finire tra le grate degli sbarramenti del canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento