menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, il 15 settembre comincia l'anno scolastico: pioggia di contributi per rette, libri e trasporti

Gli alunni iscritti alle scuole dell'infanzia sono 6638. Alle Elementari saranno oltre 12mila e quasi 8mila alle Medie. Previste agevolazioni per i genitori entrambi lavoratori e percorsi di orientamento per le matricole

Le 30 scuole dell’infanzia comunali riapriranno lunedì 15 settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico 2014/2015, per accogliere i 2198 bambini iscritti, dei quali, 749 che accedono al primo anno. Per tutti i nuovi iscritti, nella settimana dal 15 al 19 settembre, sarà organizzato uno specifico progetto di accoglienza e ambientamento graduale nella scuola. Per gli alunni già frequentanti, invece, la scuola riprenderà regolarmente con orario 8-16 (uscita intermedia prevista dalle 13 alle 13e30). Per i genitori entrambi lavoratori che ad inizio anno scolastico presentino apposita richiesta alla scuola del figlio, sarà organizzato gratuitamente (in presenza di almeno dieci utenti) un servizio di entrata anticipata alle ore 7e30 e di uscita posticipata alle 16e30, previo versamento di una cauzione di 50 euro, che sarà restituita in caso di fruizione continuativa del servizio richiesto.

IL CALENDARIO SCOLASTICO 2014/2015: ECCO I GIORNI DI VACANZA

GLI ISCRITTI - Gli alunni iscritti alle scuole dell’infanzia sono 6638, di questi, 2193 alle scuole comunali (302 fruiscono anche del servizio di pre-scuola), 1608 alle scuole statali e 2837 alle scuole paritarie. Alle scuole primarie, invece, il totale degli iscritti è di 12mila 183, di cui 10mila 173 frequenteranno le scuole statali e 2010 le scuole paritarie. Il numero dei frequentanti al primo anno è di 1997 alle scuole statali e 360 alle scuole paritarie. Per quanto riguarda la scuola secondaria di primo grado, si regista un totale di 7905 iscritti, 6663 frequenteranno la scuola statale e 1242 la paritaria.

TRASPORTI - Per le scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di primo grado e per la scuola di pre-lavoro “Sartori” è attivo anche il servizio di trasporto scolastico. Le scuole servite dal servizio sono: la scuola prelavoro Sartori (affiancati da educatori); 1 asilo nido comunale (affiancati da educatori del nido); 4 scuole dell’infanzia comunali (affiancati da assistenti); 3 scuole dell’infanzia statali (affiancati da assistenti); 1 scuola dell’infanzia paritaria (affiancati da assistenti); 26 scuole primarie statali; 13 scuole secondarie di primo grado; Il servizio consiste nel trasporto di andata e di ritorno, conformemente agli orari delle lezioni, per un totale di circa 1200 chilometri giornalieri. Per l’anno scolastico 2014/2015, al 27 agosto 2014, sono pervenute 918 domande. E’ stato inoltre istituito un trasporto speciale dalla scuola dell’infanzia "Alessandri", all’ex-scuola "Americana" in lungadige Attiraglio 48, per inagibilità della sede della scuola "Alessandri" a seguito dell’evento sismico del gennaio 2012.  

CONTRIBUTI - L’amministrazione comunale, che per sette anni non ha previsto aumenti sulle rette, ha confermato anche per quest'anno riduzioni e le agevolazioni secondo quanto previsto. I contributi in favore degli istituti comprensivi e delle scuole secondarie di primo grado paritarie per l’anno scolastico 2014/2015 ammontano a 425mila euro: 60mila euro per materiale didattico e sussidi audiovisivi per scuole primarie e dell'infanzia statali; 110mila euro per attività scolastiche, didattiche e di sperimentazione per scuole dell’infanzia, primarie e medie statali; 185mila euro per spese varie d’ufficio (spese di gestione e di pulizia); 70mila euro per libri di testo.

Proprio per l'anno appena trascorso sono state ricevute 1137 domande relative al contributo regionale "Buono libri" per un rimborso complessivo agli utenti pari a 204mila 359 euro. Inoltre è stato erogato un contributo di 350mila euro agli istituti scolastici associati A.Ge.S.C e di 2 milioni e 530mila euro alle scuole dell’infanzia associate alla Federazione italiana scuole materne delle provincia di Verona.

SOLIDARIETA' - Anche quest’anno l’assessorato all’Istruzione ha promosso il progetto "R.e.b.u.s. -Recupero Eccedenze Beni Utilizzabili Solidalmente, La mensa oltre la scuola” che è finalizzato ad eliminare gli sprechi, in particolare di beni alimentari, in un’ottica di solidarietà che coinvolge gli alunni e gli insegnanti di numerose scuole cittadine. Nel 2013/2014 sono state interessate da tale attività 9 scuole secondarie, 13 scuole primarie ed 1 scuola dell’Infanzia, con l’intervento delle associazioni “Casa Accoglienza Il Samaritano Onlus”, “Gruppi di Volontariato Vincenziano”, “A.G.A.R.A.S” , “Ronda della Carità”, che hanno consentito il recupero complessivo di 16mila 471 chili di cibo. Oltre ad educare bambini e ragazzi a non sprecare il cibo, il progetto si propone anche come punto di partenza importante per un insegnamento più ampio, rivolto sia al rispetto e all’aiuto a chi è in difficoltà, sia a fini di prevenzione contro i disturbi del comportamento alimentare

“Oggi purtroppo fra i giovani i disordini alimentari sono in continuo aumento – afferma l’assessore all’istruzione Alberto Benetti- è importante quindi cercare di affrontare il problema di una corretta alimentazione prima possibile, prevedendo nelle scuole di ogni ordine e grado percorsi specifici di educazione al consumo responsabile, nel rispetto di sé, del prossimo e dell’ambiente".

Continua Benetti: "Nell’ambito del percorso formativo svolto, che è stato presentato anche in occasione della Giornata della Didattica i ragazzi hanno imparato a considerare il “non sprecare” come una regola etica, grazie ad incontri e laboratori didattici su temi specifici, che hanno dimostrato la loro attiva partecipazione e la loro presa di coscienza di problematiche importanti per la maturazione personale e civile”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento