rotate-mobile
Cronaca Zai / Viale del Piave

Mobility Days, per l'associazione Vero Centro l'esperimento è riuscito

Il presidente Michele Abrescia risponde ai critici: "Scusa pretestuosa. Gli ingorghi registrati nelle tangenziali non sono una novità, si ripetono in ogni domenica di dicembre"

Il primo esperimento si è dimostrato un grande successo. Assolutamente da ripetere. Centinaia se non migliaia di famiglie e turisti a spasso per la ztl allargata, senza il timore di essere investiti da veicoli.

È totalmente positivo il commento del presidente dell'associazione Vero Centro Michele Abrescia sulla prima domenica dei Mobility Days, progetto inaugurato ieri, 3 novembre, e voluto dall'amministrazione comunale per sensibilizzare i cittadini alla mobilità sostenibile. Una sensibilizzazione passata attraverso un temporaneo allargamento della ztl, che per Abrescia è stata un successo, ma non per tutti. È stato facile il gioco di parole per gli esponenti politici dell'opposizione che hanno parlato di "immobility day" evidenziando le difficoltà al traffico cittadino riscontrate in alcune zone.

Anche alcuni nostri lettori ci hanno raccontato le loro esperienze. Alcune positive e altre negative. C'è chi pensa che il provvedimento sia inutile e non risolva il problema dello smog, ma semplicemente lo sposta. E chi racconta di aver preso l'autobus a da Borgo Roma si è ritrovato in centro senza lo stress del traffico e del parcheggio, chiedendo però al tempo stesso maggiori controlli sui mezzi pubblici per stanare i passeggeri che non hanno o non obliterano il biglietto. Un altro lettore ci ha raccontato di essere arrivato in ritardo di un'ora al lavoro a causa della coda in viale Piave. Eppure, nonostante non manchino le reazioni contrarie, Abrescia chiede che dalle domeniche, il provvedimento sia esteso ai weekend, per poi diventare stabile. 

Gli ingorghi registrati nelle tangenziali non sono una novità - risponde Michele Abrescia a chi è rimasto imbottigliato - Ogni anno, durante tutte le domeniche di dicembre, a causa del grande afflusso per i mercatini di Natale e le altre iniziative che attraggono turisti, si verificano tali ingorghi. Non comprendiamo quindi le sterili polemiche di chi critica con la pretestuosa scusa del traffico nelle arterie che circondano la città.

Di esperimento riuscito parla anche Teo Berardinelli, consigliere di Verona Domani in prima circoscrizione.

Finalmente una chiara e precisa presa di posizione, una svolta nel segno del rispetto dell'ambiente e soprattutto dei cittadini residenti e non - scrive Berardinelli - Una bella giornata per migliaia di famiglie, bambini e turisti, liberi finalmente di godere le bellezze della nostra città senza smog e suv che sfrecciano tra i vicoli del centro tra pedoni e carrozzine. Ho ricevuto segnalazioni da parte di decine di cittadini, anche dei quartieri limitrofi entusiasti dell'iniziativa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobility Days, per l'associazione Vero Centro l'esperimento è riuscito

VeronaSera è in caricamento