Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Viale del Lavoro

Aggressione all'aeroporto: imprenditori giapponesi diretti a Vinitaly insultati e presi a pugni

Un uomo, in stato particolarmente alterato, si è scagliato contro una delegazione commerciale arrivata a Venezia nei giorni scorsi per raggiungere il salone vitivinicolo veronese

Mentre a Vinitaly espositori e addetti del settore danno alla caccia al "Dragone", cercando di conquistare ogni possibile cliente proveniente dall'oriente, c'è anche chi invece porta avanti battaglie in nome dell'intolleranza e dei pregiudizi, degenerando persino in una vera e propria aggressione. Questo è quanto è successo ad una donna d'affari di origine giapponese, insultata e picchiata all'aeroporto di Venezia.

CLIENTI SPAVENTATI - La manager, impiegata presso una nota azienda vinicola di Treviso, era andata al "Marco Polo" di Tessera per accogliere alcuni imprenditori giapponesi che avevano programmato una tre giorni al Vinitaly di Verona. Il gruppo ha fatto sosta nel parcheggio di un supermercato vicino all'aeroporto dove un uomo, particolarmente alterato, ha insultato gli stranieri, proferendo frasi razziste e aggredendoli prendendo a pugni la donna. Solo l'intervento di alcuni testimoni ha evitato che la situazione degenerasse. L'aggressore è poi salito sulla propria autovettura allontanandosi, mentre le vittime chiamavano le forze dell'ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione all'aeroporto: imprenditori giapponesi diretti a Vinitaly insultati e presi a pugni

VeronaSera è in caricamento