Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Piazza Brà

Vende merce contraffatta ai banchetti di Santa Lucia: denunciato

Un commerciante originario del Bangladesh, è stato segnalato all'autorità giudiziaria dalle fiamme gialle in seguito ad una segnalazione. L'uomo inoltre non era provvisto del regolare permesso per per il banco

Aveva allestito il proprio banco di esposizione tra i tanti che da ieri sono presenti in piazza Brà in occasione della tradizionale Fiera di Santa Lucia, vendendo principalmente bigiotteria ed accessori per l’abbigliamento.

MERCE CONTRAFFATA - Tra questi la Guardia di Finanza di Verona, a seguito di una segnalazione pervenuta al Comando di via don Nicola Mazza, ha riscontrato la presenza di alcuni articoli che si sono rivelati contraffatti in quanto riproducenti abusivamente loghi e segni di riconoscimento di noti marchi di fama internazionale. Occhiali, braccialetti ed altri accessori, riportanti i marchi Chanel, Tiffany, Louis Vuitton, Armani, Fendi, Guess, Tiffany e Bulgari, erano messi in vendita da un operatore commerciale originario del Bangladesh, ma da anni residente in Italia, nel Riminese. La denuncia all'autorità giudiziaria è scattata immediatamente per commercio di merce riportante marchi contraffatti e ricettazione, ed il sequestro degli oltre 300 articoli irregolarmente commercializzati. 

SENZA PERMESSO - Le Fiamme Gialle hanno poi riscontrato che l’espositore era privo dell’autorizzazione amministrativa, prevista dalla normativa sul commercio in area pubblica, per poter operare in questi giorni in piazza Brà. I finanzieri hanno conseguentemente sottoposto a sequestro, non solo gli articoli contraffatti, ma tutta la merce che l’operatore in quel momento commercializzava. Sono quindi stati sequestrati 5284 pezzi, tra accessori per abbigliamento (sciarpe, cappelli, foulard a altro) e bigiotteria, per un valore complessivo di vendita risultato pari a circa 25.000 euro. Anche le attrezzature per esposizione (gazebo e banchi) sono state sequestrate.

DENUNCIATO - L’operatore è stato quindi segnalato alle competenti Autorità amministrative e dovrà altresì rispondere di violazioni previste dal decreto legislativo 114 del 1998 per le quali sono stabilite sanzioni pecuniarie tra i 2500 e i 15.000 euro, nonché la confisca di tutta la merce e delle attrezzature esposte.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende merce contraffatta ai banchetti di Santa Lucia: denunciato

VeronaSera è in caricamento