Cronaca Borgo Trento / Via Aspromonte

Vende cellulari sul web, intasca i soldi e non li spedisce: truffe anche a Verona

Un 30enne romano è stato denunciato dai Carabinieri di San Polo d’Enza. Avrebbe raggirato persone residenti anche a Arezzo, Firenze, Vicenza, Bolzano Belluno, Salerno, Mantova e Pordenone, guadagnando migliaia di euro alle loro spalle

Un 30enne romano è stato denunciato dai Carabinieri di San Polo d’Enza per aver truffato persone residenti a Verona, Arezzo, Firenze, Vicenza, Bolzano Belluno, Salerno, Mantova e Pordenone, guadagnando migliaia di euro alle loro spalle. 
Come riportato sul sito de L'Arena, l'uomo, che non sarebbe nuovo a questo tipo di comportamenti, pubblicava annunci di diversi modelli di smarthphone, con prezzi che oscillavano tra i 300 e i 700 euro, e una volta venduti non li spediva ai compratori. Il truffatore è stato smascherato in seguito alla denuncia di un 60enne di Canossa, che avrebbe versato 300 euro per un iPhone 5 che non ha mai ricevuto: i militari lo hanno rintraciato dall'account di posta elettronica e dall'Ip del computer utilizzato per pubblicare i famosi annunci, oltre che dal telefono cellulare fornito al cliente e al numero di postepay sulla quale è stato versato il denaro. Il 30enne infatti ha utilizzato i suoi dati reali e ora i carabinieri voglio capire quante persone ha effettivamente raggirato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende cellulari sul web, intasca i soldi e non li spedisce: truffe anche a Verona

VeronaSera è in caricamento