Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Buttapietra / Strada Statale 12

Variante alla Statale 12, l'assessore De Berti: "Lavoriamo per appaltare l'opera entro il 2018"

L'assessore regionale ai lavori pubblici e infrastrutture della Regione Veneto ha tenuto a Buttapietra un incontro sull'argomento: “Chi dice che alla Giunta veneta non interessa più la sua realizzazione mente sapendo di mentire”

Chi dice che alla Giunta veneta non interessa più la realizzazione della variante alla Statale 12 in provincia di Verona, mente sapendo di mentire”. Lo ha detto l’assessore ai lavori pubblici e infrastrutture della Regione del Veneto, Elisa De Berti, in un incontro da lei stessa voluto a Buttapietra, alla quale, oltre al sindaco Aldo Muraro, hanno partecipato i rappresentanti del Comitato per la variante, la consigliera regionale del Pd, Orietta Salemi, e il deputato democratico Diego Zardini.

“Ho voluto questo incontro, rivelatosi estremamente proficuo, per spiegare come stanno realmente le cose – ha detto l’assessore De Berti – e cioè che non vi è alcuna retromarcia da parte della Regione ma anzi la conferma, a seguito degli accordi recentemente ribaditi con Anas, della prosecuzione della progettazione della variante alla statale 12. Le scadenze previste sono queste: il preliminare è in fase di ultimazione, l’iter per i progetti definitivo ed esecutivo saranno completati entro il 2017 e nel 2018 i lavori saranno appaltati. Questa è la tempistica che abbiamo concordato con l’Anas e che io sono impegnata personalmente a far rispettare”.

“Il fatto di non aver più confermato il milione della Regione quale contributo all’Anas per la progettazione – ha sottolineato l’assessore – non ritarda e tantomeno inficia in alcun modo la realizzazione dell’infrastruttura tanto attesa. Quelle risorse, come ho già avuto modo di spiegare, verranno utilizzate più utilmente per altre necessità: Anas, a cui compete l’intervento, ha assicurato che l’iter continua senza alcun intoppo”.

Stiamo parlando di un tracciato, che da oltre vent’anni viene inserito tra le priorità a livello regionale, grazie al quale verrà eliminato il traffico pesante che attraversa i centri abitati di Ca’ di David, del quartiere Sacra Famiglia, dei comuni di Buttapietra, Castel d'Azzano, Vigasio e Isola della Scala.
“Quello che non è stato fatto in tutti questi anni, nonostante l’opera sia stata considerata urgente e irrinunciabile – ha concluso De Berti – possiamo sicuramente farlo entro il 2018. Tutto sarà più facile se verranno messe da parte le speculazioni politiche e le contrapposizioni assurde e strumentali che hanno caratterizzato il dibattito in questi giorni e che non aiutano certo l’attuazione dell’intervento e vanno, anzi, a discapito dei cittadini. Sono convinta che la collaborazione, che io auspico, tra maggioranza e opposizione per il raggiungimento di un obiettivo al quale tutti miriamo, potrà solo avvicinarci a esso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante alla Statale 12, l'assessore De Berti: "Lavoriamo per appaltare l'opera entro il 2018"

VeronaSera è in caricamento