Vandali assaltano la sede del Crazy Verona: «Solidarietà a staff e ragazzi»

«Malcapitati in cerca di qualche spiccio, attrezzature e cavi elettrici. Ma i danni maggiori si registrano ai beni quali sedi e punti ristoro», ha detto il consigliere comunale Alberto Bozza

I danni causati alla sede di Viale Colombo

«Solidarietà al Crazy Calcio, allo staff, alla dirigenza e a tutte le famiglie dei ragazzi. Spogliatoi, bar, sedi ancora una volta presi d’assalto dai ladri». È il consigliere comunale di Verona, Alberto Bozza, a commentare l'episodio avvenuto ai danni della società di calcio di viale Colombo, a Verona, di certo non il primo ai danni di una società di questo tipo. 

«Associazioni sportive penalizzate a causa dei danni che subiscono a seguito dei continui furti sugli impianti sportivi - prosegue Bozza -. Malcapitati in cerca di qualche spiccio, attrezzature e cavi elettrici. Ma i danni maggiori si registrano ai beni quali sedi e punti ristoro, un duro colpo al lavoro di puro volontariato che con fatica portano avanti le associazioni per far praticare sport ai nostri ragazzi. Per il Presidente Gambini, che registra il 4 furto in pochi mesi, un duro colpo dopo le fatiche anche economiche per riqualificare il bene comunale.
Nel gennaio 2019 proposi in consiglio comunale di intervenire sugli impianti del Gavagnin e di Via Sogare dopo i furti subiti e il consiglio all’unanimità approvò un Odg. A seguito poi di ulteriori furti in altre sedi (tennis Poiano, Alba Borgo Roma, Ares, Borgoprimomaggio, Circolo 1 Maggio, Concordia) e della totale assenza di iniziative dell’amministrazione comunale sul punto nel maggio 2019 proposi al consiglio una mozione per dotare gli impianti sportivi comunali più a rischio di sistemi di allarmi e/o video sorveglianza. Ma ad oggi il consiglio non ha ancora trattato la mozione, ma una sola audizione qualche mese fa in commissione sport alla presenza anche dell’Assessore alla Sicurezza Polato senza però una concreta soluzione, sintomo dello scarso interesse.
Oggi è quanto mai attuale ed urgente - conclude il consigliere - dato anche che l’amministrazione Sboarina in tutti questi mesi non ha ancora dato una risposta e non possiamo lasciare sole le Associazioni sportive. Mi auguro che ora in una prossima seduta di consiglio si possa discutere la mozione con la collaborazione e il contributo di tutti».

1086_moz

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

362_odg(1)

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Ristorante veronese: "Chiuso.. fino a sepoltura del nostro amatissimo Giuseppe Conte"

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

  • Nuovo Dpcm, c'è la firma del premier Conte: stop servizio al tavolo nei locali dalle ore 18

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento