Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via 4 Novembre

Estintori nelle Risorgive e ingresso all'oasi Verdeblu distrutto dai vandali

Il sindaco di Castel d'Azzano Antonello Panuccio ha segnalato danneggiamenti nella zona del parco comunale Le Sorgenti del Castello e nella vicina oasi naturale faunistica

Un danneggiamento vandalico all'oasi VerdeBlu

Percorso della salute del parco e ingresso all'oasi Verdeblu distrutti, tavoli ed estintori gettati nelle Risorgive e fontanelle divelte. Così, il sindaco di Castel d'Azzano Antonello Panuccio ha descritto i danni procurati da un raid vandalico avvenuto nella notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno.
«Un brutto sabato per noi amministratori che tutti i giorni diamo l'anima per tenere a posto e per far funzionare il nostro paese e pessimo anche per tutti i nostri concittadini», ha scritto Panuccio su Facebook, pubblicando anche alcune foto che testimoniano i tanti piccoli atti vandalici avvenuti. «Danni fatti con ferocia e inaudita violenza, senza alcuna ragione», ha aggiunto.

Il sindaco azzanese ha promesso che i colpevoli saranno trovati e intanto ha ringraziato i cittadini che hanno segnalato la presenza di alcuni ragazzi ubriachi l'altra notte. Ragazzi che avrebbero scardinato dei cestini della spazzatura. «Chiunque possa aiutarci - è l'appello di Antonello Panuccio - non esiti a contattare la polizia locale, i carabinieri o scriva ad urp@comune.castel-d-Azzano.vr.it. Garantiremo assolutamente l'anonimato».

I danneggiamenti si sono concentrati in via 4 Novembre, nella zona del parco comunale Le Sorgenti del Castello e nella vicina oasi naturale faunistica Le Risorgive, dove la onlus VerdeBlu si prende cura di animali infortunati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estintori nelle Risorgive e ingresso all'oasi Verdeblu distrutto dai vandali

VeronaSera è in caricamento