Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via del Minatore

Valorizzazione degli immobili militari di Verona: firmato protocollo con il ministro della Difesa

Dalla stipula del protocollo di intesa tra il sindaco di Verona e il ministro Pinotti, è stata ricavata anche una nuova sede per la Polizia Municipale scaligera

Il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, il Ministro della Difesa Roberta Pinotti e il Sindaco di Verona Flavio Tosi hanno firmato, nel pomeriggio del 9 dicembre a Roma, un Protocollo di intesa finalizzato all’avvio di operazioni di valorizzazione e razionalizzazione di immobili militari a Verona e alla contestuale riqualificazione del tessuto urbano cittadino.

Giunge così a conclusione il lavoro sinergico di questi ultimi mesi su tre infrastrutture non più necessarie agli usi militari: la caserma “Rossani”, la caserma “Trainotti” e la caserma “Busignani”, tutte situate nel centro storico della città. L’intesa prevede che l’Agenzia del Demanio prenda in consegna dal Ministero della Difesa le caserme “Busignani” e “Rossani” e che trasferisca quest’ultima in proprietà al Comune di Verona. Grazie a questa cessione la “Rossani” diventerà la nuova sede della Polizia municipale di Verona, a fronte della realizzazione, da parte del Comune, di lavori di rifunzionalizzazione su altri immobili della Difesa.

"Dobbiamo usare al meglio il patrimonio di cui disponiamo – spiega il Ministro Pinotti - perché oggi più che mai è importante evitare qualsiasi spreco. Un dovere verso i nostri figli e verso i nostri padri, un modo per rendere un servizio al Paese".

“Questo protocollo – dichiara il Sindaco Tosi - rappresenta una grande opportunità per la città di Verona, che avrà la possibilità di valorizzare beni che sono in via di dismissione, consentendo alla comunità di poter fruire al meglio di questi spazi. Un doveroso ringraziamento va al Ministro della Difesa Roberta Pinotti e al direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, per la straordinaria celerità con cui si sono attivati per arrivare a questo accordo, e all’assessore al Decentramento Antonio Lella e agli uffici comunali per il lavoro fatto in questi mesi. Questa operazione, preceduta da alcuni trasferimenti come quello dei forti Santa Caterina, Lugagnano e Preare, sono certo sarà seguita da altre cessioni, possibili grazie all’importante collaborazione tra Ministero della Difesa, Agenzia del Demanio e Comune di Verona. Ora in tempi rapidissimi daremo seguito alle varianti urbanistiche e alle opere necessarie per poter fruire di questi beni e garantire finalmente alla Polizia municipale una sede adeguata alle esigenze e al lavoro svolto”.

Il protocollo stabilisce, inoltre, che l’Amministrazione comunale ponga in essere tutte le attività necessarie per la valorizzazione urbanistica della caserma “Trainotti”, attivando le forme semplificate di variazione dello strumento urbanistico previste dall’art.26 dello “Sblocca Italia”. Con la firma di mercoledì 9 dicembre si costituisce il Tavolo Tecnico che, tra le altre attività, avrà il compito di individuare le soluzioni tecniche ed i percorsi amministrativi adeguati al raggiungimento degli obiettivi strategici condivisi dalle amministrazioni pubbliche e, inoltre, verificare possibili sinergie tra le esigenze di valorizzazione, sviluppo, razionalizzazione, gestione e dismissione dei patrimoni immobiliari pubblici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valorizzazione degli immobili militari di Verona: firmato protocollo con il ministro della Difesa

VeronaSera è in caricamento