menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valeggio, via al recupero delle zone a rischio degrado con il progetto ABC

L'attività ha preso il via un anno fa con un lavoro di analisi e confronto sul territorio, che ha portato all'individuazione di due situazioni dove il pericolo di degrado sociale era concreto

Nel mese di aprile 2017 è partito a Valeggio il progetto ABC (Amministratore di Benessere di Comunità) voluto dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con Azalea Cooperativa Sociale realizzato oltre alle risorse del Comune anche con il contributo della Fondazione Cariverona 2016 in rete con i Comuni di Castelnuovo del Garda, Nogarole Rocca, Pescantina, San Martino Buon Albergo, Sommacampagna, Sona e Verona.

Dopo un anno di attività, il comune di Valeggio ha raccontato cosa è stato fatto e quali sono i risultati ottenuti. Il Progetto ABC (Amministratori di Benessere di Comunità) ha l’obiettivo di promuovere la coesione sociale nel territorio, stimolando un processo di partecipazione spontanea alla vita comunitaria. Quartieri, comunità condominiali, individui, servizi e istituzioni: l’ABC promuove la relazione circolare tra queste realtà, offrendo a ciascuno le competenze necessarie per sviluppare processi di tipo inclusivo.
Una maggior coesione sociale significa un minor numero di conflitti. Lo sviluppo di rapporti solidaristici riduce l’accesso a soluzioni pubbliche e rinforza il senso di appartenenza.
L’operatore ABC ha il compito di facilitare le relazioni all’interno della comunità e favorire l’aggregazione tra i cittadini, utilizzando competenze multidisciplinari e creatività al fine di riattivare l’immaginazione pubblica, sociale e politica delle persone, ri-educando all'abc della vita sociale e relazionale.
Questi sono gli obiettivi che l’Amministrazione da sempre si pone, dedicando attenzione ai bisogni ed al sostegno dei soggetti deboli e dei nuclei familiari, appoggiando e sostenendo la realizzazione di interventi di promozione sociale da parte di associazioni del terzo settore.

Nei fatti il Comune di Valeggio sul Mincio ha attivato una educatrice professionale “di quartiere” per circa 17 ore settimanali per due anni in qualità di Amministratrice di Benessere di Comunità (da ora ABC), il cui compito è creare relazioni fra individuo, comunità condominiale, quartiere, mondo dei servizi e Pubblica Amministrazione per migliorare il benessere abitativo e sociale attraverso una maggiore coesione sociale.
Il lavoro di analisi e confronto sul territorio ha evidenziato due situazioni a rischio di degrado sociale: il parco pubblico Ichenhausen ed il condominio soprastante un supermercato.

Il parco è la zona verde più ampia del Comune e da alcuni anni l’Amministrazione ha cominciato a rivitalizzarlo attraverso l’organizzazione di eventi, soprattutto dedicati ai bambini e in collaborazione con alcune associazioni culturali interessate (un esempio è il Like Park estivo, rassegna di eventi ed iniziative da giungo a settembre). Il Servizio educativo comunale e l’ABC hanno creato con le associazioni un nuovo gruppo di lavoro con l’obiettivo di curare maggiormente il parco. Per rendere la zona più vivibile il gruppo ha richiesto alcuni interventi al Servizio Manutenzioni del Comune, che sistemerà le buche, aggiungerà dei punti luminosi nel prato dietro la baita degli alpini, sistemerà la fontana con pulsante a spegnimento automatico. Il 12 aprile, inoltre, i volontari delle associazioni si troveranno al parco per una giornata ecologica finalizzate alla pulizia del verde pubblico (dalle ore 14.30 alle ore 17.30). La risposta delle associazioni, quindi, è positiva, in particolar modo nei confronti del servizio pubblico, che si mostra così attento alle esigenze dei cittadini e pronto ad intervenire.

Più complessa la situazione degli appartamenti soprastanti il supermercato, abitati prevalentemente da persone e famiglie a rischio di povertà e di esclusione sociale. In questo caso l’ABC ha coinvolto l’amministratrice di condominio nel progetto e durante le riunioni condominiali sono state fatte alcune proposte per il recupero degli spazi comuni, come i corridoi, gli atri e le scale, lasciati in stato di semi-abbandono. Si è deciso di progettare il ripristino e il riordino partendo dalla sostituzione delle cassette della posta attraverso l’opera degli stessi condomini ed è stata individuata una persona, assunta tramite la stessa cooperativa sociale, per svolgere le pulizie condominiali.

Siamo orgogliosi – afferma Marco Dal Forno, vicesindaco ed assessore alle politiche sociali - di questo progetto perchè dimostra che l'investimento in relazioni e rapporti tra persone sono la carta vincente per abbattere i cosiddetti “ghetti”. Un ringraziamento a Riccardo Piva e Marta Benali della Coop Azalea, alle associazioni del territorio, ai proprietari e inquilini che si sono messi in gioco e all'amministratrice di condominio Romina Sabbadini, che, insieme all'Amministrazione comunale, ha creduto e crede al progetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento