menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valdegamberi: "Ripartire i contributi sociali"

Valdegamberi: "Ripartire i contributi sociali"

Valdegamberi: "Ripartire i contributi sociali"

La Regione ha stanziato 78mila euro per 9 cooperative del veronese

Un contributo per lo sviluppo della cooperazione sociale in provincia di Verona. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore alle politiche sociali Stefano Valdegamberi, ha approvato un provvedimento che ripartisce 78 mila euro di contributi regionali per l'anno 2009 a 9 cooperative sociali veronesi, secondo quanto stabilito dalla legge regionale 23 del 2006, sulla promozione del settore della cooperazione sociale.

“La Regione Veneto – sottolinea l'Assessore Valdegamberi – vede nel mondo della cooperazione e in particolare in quello della cooperazione sociale uno dei punti forti del sistema del welfare e delle politiche a favore della persona. Va ricordato che all'albo regionale sono iscritte 680 cooperative sociali e che tale numero è in crescita costante e dà lavoro a più di 40 mila persone nel Veneto”.

Le tipologie d'intervento ammesse per ottenere i finanziamenti regionali sono quelle che agevolano la costituzione e lo sviluppo del settore, in particolare: interventi per l'ammodernamento funzionale e produttivo mediante acquisto, costruzione, ristrutturazione e/o ampliamento d’immobili e di beni strumentali direttamente impiegati e attinenti all'attività svolta; interventi per introdurre innovazioni tecnologiche nei cicli produttivi e nei servizi; interventi per sostenere la fase di avvio delle cooperative sociali di nuova costituzione; interventi per sostenere le cooperative sociali che svolgono attività a favore delle nuove categorie di persone deboli con interventi contributivi corrispondenti al 50% degli oneri previdenziali versati per nuovi lavoratori assunti con contratto a tempo determinato.


Nel dettaglio, i contributi regionali vanno a due cooperative di Bussolengo (Beta con 17 mila euro e Prestatori con oltre 5 mila euro per ammodernamento e innovazione), una di Colognola ai Colli (Monteverde 2 con 5.500 euro per ammodernamento e innovazione), sei di Verona (Gnomi Verdi con 4.364 euro, Mattaranetta con 22 mila euro, Centro di Lavoro con 5.287 euro, Il Samaritano con 9.521 euro, Insieme con 6.450 euro per ammodernamento e innovazione; Energie Sociali con 3000 euro per le spese di primo impianto).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento