rotate-mobile
Cronaca

Bertucco: "Castelletti doveva aiutarmi". Valdegamberi: "Vince il clientelismo"

Iniziato lo poglio dei voti e subito Flavio Tosi ha distanziato tutti. Bertucco al secondo posto. Castelletti sorpassato da Benciolini

Iniziato lo poglio dei voti e subito Flavio Tosi ha distanziato tutti. "Speravo che Castelletti mi desse una mano più consistente" ironizza il candidato del Pd Michele Bertucco. "Un avversario come Tosi è difficile da arginare - puntualizza il democratico - poichè ha dalla sua parte i mass media. Ha condotto una campagna elettorale incentrata sulla sua persona, con mezzi superiori rispetto agli altri candidati. Certo, arrivare al ballottaggio è molto difficile ma non impossibile, io ci credo ancora". Attualmente il candidato del centrodestra è stato superato da Gianni Benciolini, il candidato del Movimento 5 Stelle.

"Flavio Tosi - tuona il consigliere regionale dell'Udc Stefano Valdegamberi-vince a mani basse perchè ha avuto la campagna trainata da Lerner, Floris, Annunziata e compagnia bella". "Le televisioni - prosegue - hanno invitato solo lui snobbando tutti gli altri. Non si può giocare una simile partita ad armi impari. Negli ultimi cinque anni a Verona ha comandato il clientelismo, questo bisognava dirlo".

"Il 75% del Pdl è andato con Tosi, ormai il Popolo della libertà a Verona è soltanto un simbolo. Alfano è venuto a Verona dicendo che bisognava fare l'alleanza con la Lega. Così si perde di credibilità e basta" conclude Valdebamberi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertucco: "Castelletti doveva aiutarmi". Valdegamberi: "Vince il clientelismo"

VeronaSera è in caricamento