In vacanza al mare muore una donna a causa di un malore improvviso

La signora aveva 62 anni, inutili purtroppo gli sforzi per salvarla da parte dei soccorritori

Soccorso spiaggia - immagine d'archivio

Un malore fatale, sarebbe questa la ragione della morte di una donna di 62 anni, origini russe ma residente nel Veronese, la quale si sarebbe trovata in vacanza a Roseto degli Abruzzi, località di mare in provincia di Teramo. La signora nel corso cella giornata di ieri, lunedì 1 luglio, si sarebbe improvvisamente accasciata in spiaggia e il decesso sarebbe quindi sopraggiunto per arresto cardio circolatorio. Inutili i tentativi di soccorrerla da parte della Croce Rossa di Roseto e del 118 di Giulianova, i cui operatori sono prontamente intervenuti sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 settembre 2020

  • Citrobacter, provvedimento disciplinare alla direttrice della microbiologia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento