rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Zai / Via Basso Acquar

L'URLO torna a farsi sentire: occupato un altro stabile in via Basso Acquar

È stato lo stesso collettivo Anomala a dare l'annuncio su Facebook della nuova azione, che segue a quelle messe in atto negli edifici di via San Marco e di via Fermi

Dopo l'occupazione degli edifici di via San Marco e via Fermi, il collettivo Anomala torna a farsi sentire. 
Tramite la propria pagina Facebook, il gruppo ha comunicato di aver intrapreso una nuova azione, occupando uno stabile in via Basso Acquar. Ecco le parole pubblicate sul social network.

L’URLO RI-OCCUPA!

Dopo un mese dall’ultima occupazione, come promesso, l’URLO torna a far sentire la propria voce.
Oggi venerdì 11 marzo una trentina di ragazze/i hanno occupato lo stabile in via Basso Acquar 30/a.
Oggi si ricrea dal basso con l’autogestione uno spazio di socialità libera, estraneo a ogni logica di commercio e profitto, per una reale alternativa all’alienazione e al disagio provocati dalla società malata e consumistica odierna.

Rivendichiamo ancora una volta l’esistenza di posti abbandonati da anni e lasciati al degrado e all’incuria, senza alcuna preocuppazione da parte di propietari e comune.
Le 36 denunce passate non hanno fermato la voglia di trasformare questi abbandoni in uno spazio di aggregazione e socialità, dove ognuno può dare sfogo alle proprie passioni, idee e obbiettivi, dando valore alle proprie capacità altrimenti represse.
Uno spazio per avere la possibilità di creare e fare attività culturali, artistiche, politiche e musicali.
Un ambiente dove poter organizzare laboratori, dopo-scuola e pratiche anti-crisi di inclusione sociale.

Non si può ignorare la necessità di costruire e agire collettivamente.

Riappropriamoci di ciò che ci spetta! Gli spazi sono di chi li vive!
Le idee non si possono sgomberare!

Spazio Occupato Autogestito URLO

L'URLO torna in azione: occupato uno stabile in Basso Acquar

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'URLO torna a farsi sentire: occupato un altro stabile in via Basso Acquar

VeronaSera è in caricamento