rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

"Un fatto grave che finir in tribunale"

L'attacco del segretario regionale Ugl, Calvario: "Trento ha interferito nell'indagine in corso"

"Una cosa assurda, che con tutta probabilità finirà davanti al giudice". Affonda il coltello nella piaga Angelo Calvario, segretario regionale dell'Ugl Polizia di Stato, sulla vicenda che ha visto coinvolte due pattuglie della Stradale, una di Trento e una di Verona, sull'A22 del Brennero. Ieri mattina due agenti in servizio, della Sottosezione di Verona Sud, si erano lanciati all'inseguimento di un'auto sospetta ma una chiamata della dirigente trentina li aveva bloccati perchè, proprio in quel momento, intendeva fare un'ispezione alla pattuglia. Li aveva cercati attraverso i canali radio riservati ma loro non potevano rispondere perchè costantemente aggiornati dalla centrale di Verona sull'inseguimento. Ora potrebbe scoppiare un vero e proprio caso giudiziario, con la possibile accusa, per la dirigente, di aver interferito sullo svolgimento di un'indagine.

"Per questi motivi- spiega Calvario- la logica suggerirebbe di passare sui canali di Verona Sud per la migliore coordinazione delle ricerche e per la sicurezza dei pattuglianti che possono darsi ausilio in tempo reale grazie agli apparati radio. Il punto spinoso della questione è stato il cambio dei canali a causa del quale non ha potuto prontamente contattare gli uomini alle sue dipendenze per l’ispezione. Invece di rimproverare sterilmente i pattuglianti di Verona Sud ed invitarli ad usare i canali Coa, la dirigente in questione dovrebbe controllare quanti accertamenti alle banche dati vengono fatte dalla sala radio di Trento per le pattuglie veronesi che fanno servizio in Brennero e quante invece vengono fatti dalla sala radio di Verona Sud per le pattuglie in Brennero che si dovrebbero appoggiare al Coa. inoltre in caso di reati, nessun accertamento viene richiesto o effettuato dala stessa centrale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un fatto grave che finir in tribunale"

VeronaSera è in caricamento