Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dg Ulss 9 Scaligera Girardi duro: «Nostri ospedali sono pieni, punto. Fuori la gente non capisce»

Il dg Ulss 9 Pietro Girardi: «Ieri ho visto davvero delle scene televisive e delle fotografie raccapriccianti se paragonate a quello che succede negli ospedali»

 

Il direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi è intervenuto quest'oggi, lunedì 14 dicembre, per fornire alcuni aggiornamenti in merito alla situazione legata all'emergenza coronavirus nel territorio veronese. Il dg dell'Ulss 9 Scaligera Girardi ha dichiarato senza mezzi termini che «gli ospedali della provincia, ma mi sento di dire anche quelli del centro città di Verona, sono pieni, punto».

Il dg dell'Ulss 9 ha poi aggiunto: «Gli ospedali sono in una situazione di stress pesante. Stiamo cercando di trovare nuovi posti letto, ma questi vanno a discapito delle altre attività». Il dg Girardi ha poi rivelato che «per fortuna ci sono nuovi infermieri appena laureati nelle nostre facoltà e ci daranno una mano. C'è una graduatoria di circa 400 persone, noi offriremo dei contratti a tempo determinato».

Il dg Pietro Girardi si è poi lasciato andare ad alcune considerazioni che potremmo definire di stampo sociologico, in riferimento a quanto avvenuto anche nel Veronese durante lo scorso fine settimana: «La gente fuori dagli ospedali, - ha quindi dichiarato il dg Ulss 9 Pietro Girardi - non capisce la situazione che c'è all'interno degli ospedali. Sembra che il problema del Covid sia il problema degli anziani oppure di chi sta male, e non ci si rende conto invece che pur stando bene, già domani si potrebbe star male. E funziona proprio così: contraiamo il virus oggi, poi ce ne accorgiamo cinque giorni dopo con un po' di "raspeghino" alla gola o mal di testa e, dopo dieci giorni, si può finire in ospedale. Questa è la realtà delle cose. E gli ospedali in questo momento stanno vivendo altre difficoltà».

Da queste considerazioni derivano quindi anche gli appelli fatti ai cittadini da parte dello stesso dg Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi: «Per cortesia state davvero attenti a quello che fate. Io ieri ho visto davvero delle scene televisive e delle fotografie raccapriccianti se paragonate a quello che succede negli ospedali, e vi garantisco che sono andato a vederlo con i miei occhi. La realtà vera vi garantisco che ha un altro gusto». 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento