menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Tasse, Verona è tra i capoluoghi di provincia dove la Tari pesa di meno

A rivelarlo è il servizio politiche territoriali della Uil che ha elaborato i costi della tassa sui rifiuti nel 2017. Meglio del capoluogo scaligero solo Pordenone

La città di Verona sul podio tra i capoluoghi di provincia italiani dove la Tari (tassa sui rifiuti) pesa di meno ai contribuenti. A rivelarlo è il servizio politiche territoriali della Uil che ha elaborato i costi della tassa per una famiglia italiana tipo, quindi composta da 4 famigliari, con un'Isee di quasi 18 mila euro e che vive in una casa di 80 metri quadrati.

In media una famiglia italiana spenderà in questo 2017 circa 295 euro per la Tari, in calo rispetto ai 300 euro del 2016, ma con un aumento dell'1,1% rispetto al 2014, anno in cui è stata introdotto questa tassa. I cittadini che pagheranno di più sono quelli di Agrigento, Pisa, Benevento, Siracura e Salerno, dove in media la Tari supererà i 460 euro quest'anno. "Il podio per le città più economiche - ha dichiarato il segretario confederale Uil Guglielmo Loy ad Ansa -  spetta a Pordenone con 184,47 euro, Verona 188,82 e Bolzano 190,72".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento