Cronaca

Ubriaco, si chiude in pizzeria per sfuggire a 2 connazionali che lo inseguivano

È avvenuto nella serata di venerdì a San Bonifacio, nei pressi della stazione ferroviaria. Sono stati momenti di preoccupazione per i clienti, ma l'intervento dei carabinieri ha poi riportato la situazione alla normalità

I carabinieri di San Bonifacio

Situazione poco piacevole quella vissuta da alcune famiglie ed anche dal personale di una pizzeria di San Bonifacio nella serata di venerdì, che si è conclusa senza conseguenze o particolari pericoli. 

Stando a quanto riferito dai carabinieri della compagnia di San Bonifacio, erano passate le 22 quando un uomo di origini marocchine è entrato nel locale pubblico situato nei pressi della stazione visibilmente agitato ed ubriaco, cercando di barricarsi al suo interno. L'individuo infatti ha raccontato di essere inseguito da altri due connazionali, uno dei quali brandiva un pezzo di legno, probabilmente un bastone, lungo 30-40 centimetri, mentre l'altro non avrebbe avuto tra le mani alcuna arma o corpo contundente. 
Uno dei due si sarebbe dileguato immediatamente, mentre l'altro si sarebbe trattenuto più a lungo fuori dalla pizzeria, creando così un po' di apprensione tra i clienti. È partita quindi la chiamata ai carabinieri, mentre il personale in servizio ha tranquillizzato l'uomo: quando i militari sono arrivati sul posto, hanno trovato il nordafricano intento a parlare con il gestore, mentre degli altri due non ci sarebbe più stata traccia.
Agli uomini dell'Arma il marocchino ha riferito di essere stato colpito da un pugno e di essere poi scappato: nessuna ferita sul volto o conseguenza per l'uomo, così come nessuna denuncia sarebbe partita d'ufficio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, si chiude in pizzeria per sfuggire a 2 connazionali che lo inseguivano

VeronaSera è in caricamento