Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Via Trento

Ubriaco fradicio offende il barista e picchia i poliziotti giunti sul posto

Il gestore del locale di via Trento aveva chiamato il 113 dopo che un suo cliente aveva cominciato a minacciare: alla vista delle divise il 33enne non ci ha più visto ed è partito con un pugno al volto di un poliziotto

Ubriaco fradicio aveva cominciato ad insultare il gestore di un bar e l'aveva accusato di furto. Era arrivato anche a minacciarlo di botte. Con l’accusa di violenza finalizzata alla resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale, un 33enne residente nel veronese, è stato arrestato ieri pomeriggio dai poliziotti delle Volanti. Gli agenti erano intervenuti a seguito della richiesta da parte del titolare di un locale di via Trento: il 33enne, in preda ai fumi dell’alcool, l'aveva offeso e accusato della sparizione del proprio telefono cellulare. "Se non lo tiri fuori di meno", avrebbe esclamato più volte.

Alla vista dei poliziotti il cliente "focoso" non ci ha più visto: prima si è rifiutato di fornire i documenti e poi ha cominciato ad offendere e minaccire pure i poliziotti. Al limite della furia si anche scagliato contro uno di loro, colpendolo al volto con un pugno. Inevitabile l’arresto che oggi è stato convalidato, rimandando il processo al prossimo 24 giugno. L'uomo è stato rimesso in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio offende il barista e picchia i poliziotti giunti sul posto

VeronaSera è in caricamento