Cronaca Stadio / Viale Andrea Palladio

Disturba i clienti di un bar, le persone e le auto di passaggio: ubriaco in manette

Prima di venire arrestato dalle Volanti in via Palladio, a Verona, avrebbe inveito contro gli agenti e ingaggiato una colluttazione con uno di loro, mantenendo poi un atteggiamento ostile e poco collaborativo anche in Questura

Resistenza a pubblico ufficiale e Danneggiamento sono i reati che nel tardo pomeriggio di mercoledì hanno portato all'arresto di un cittadino di 34 anni di nazionalità moldava in via Palladio, a Verona, da parte degli agenti delle Volanti della Questura. 

È stata una segnalazione giunta alla centrale operativa alle 16.30, a portare i poliziotti sul posto, lamentando la presenza di un uomo ubriaco e molesto che fermava e disturbava le persone in transito. Arrivati in zona, gli operatori avrebbero riconosciuto subito lo straniero, dal momento che in precedenza lo avevano allontanato dalla vicina Via Stanga per aver disturbato gli utenti presenti nella farmacia.
Il 34enne sarebbe stato ubriaco e, dopo aver cercato di fermare le auto di passaggio, sarebbe entrato nel plateatico del Bar Palladio, dove avrebbe creato non pochi disagi ai clienti seduti ai tavoli. Visibilmente alterato e più volte invitato dagli agenti a lasciare il locale, avrebbe poi iniziato ad inveire con frasi sconnesse e prive di senso, opponendo resistenza attiva nei confronti di un agente, con il quale ha ingaggiato una breve colluttazione. 

Alla fine l'uomo è stato bloccato e condotto in Questura per gli accertamenti del caso, dove avrebbe mantenuto un atteggiamento poco collaborativo e ostruzionistico. Trattenuto, nella mattinata di giovedì è comparso davanti al giudice che, dopo aver convalidato l’arresto, lo ha condannato a 10 mesi di reclusione, pena sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disturba i clienti di un bar, le persone e le auto di passaggio: ubriaco in manette

VeronaSera è in caricamento