rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Bardolino

Turista scompare per tre giorni nel Garda e poi rispunta sano e salvo

Una storia dall'inaspettato lieto fine che giunge da Manerba, dove per tre giorni è stato cercato il 42enne Maik Diederich, riapparso davanti alla porta del residence in cui alloggiava con la famiglia

Una storia dal lieto fine inaspettato e quindi ancor più gradito quella giunta ieri, 15 luglio, dalla sponda bresciana del Lago di Garda e riportata da BresciaToday.

Il fatto è avvenuto a Manerba, il paese che si trova sulla sponda opposta a Bardolino. Sabato scorso, 13 luglio, una turista tedesca aveva lanciato l'allarme: suo marito, il 42enne Maik Diederich, era scomparso. L'ultima volta che lo aveva visto, lui stava nuotando sulle acque del lago e nessuno lo aveva più rivisto a riva. Vigili del fuoco, carabinieri, volontari del Garda e guardia costiera lo hanno cercato per tre giorni, ma alla fine è stato lui a ritrovare la via di casa. Maik Diedrich ha bussato da solo alla porta del residence in cui alloggiava con la moglie e con i due figli e in cui erano arrivati anche i suoi familiari da Amburgo. Indossava solamente il costume da bagno, era spaventato ed infreddolito, ma vivo.
Viste le sue condizioni l'uomo è stato portato in ospedale. Ai carabinieri, il turista ha raccontato di aver battuto la testa mentre nuotava e di aver temporaneamente perso la memoria. Poi, quando si è ripreso, ha camminato a lungo, tornando a Manerba quando tutti ormai temevano che fosse morto annegato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista scompare per tre giorni nel Garda e poi rispunta sano e salvo

VeronaSera è in caricamento