Truffe immobiliari e finanziarie scoperte a Livorno, vittime anche veronesi

Bloccata un'associazione per delinquere che raggirava imprenditori o proprietari di beni di pregio, fingendo di aiutarli in vendite o in altri affari

(Foto LivornoToday)

Ci sarebbero anche dei cittadini veronesi tra le vittime delle truffe organizzate da una banda bloccata oggi, 21 maggio, dalla guardia di finanza di Livorno. La maggior parte degli illeciti rilevati dalle Fiamme Gialle livornesi si sarebbero consumati in località toscane, ma sono stati rilevati casi anche in altre otto regioni italiane, tra cui il Veneto, nelle province di Verona e di Venezia.

Come riportato da LivornoToday, gli indagati dai finanzieri sono 10 ed oggi quattro di loro sono stati arrestati; due sono finiti in carcere ed altri due ai domiciliari. Mentre ad un quinto complice, un notaio, è stata inibita l'attività professionale per otto mesi. Le vittime sono 53 e sono state le loro denunce a dare il via al lavoro delle Fiamme Gialle.

Le truffe erano principalmente di tipo immobiliare o finanziario. Gli indagati si sarebbero proposti come intermediari per delle vendite all'estero di immobili di pregio, come case o alberghi difficilmente commerciabili; oppure intervenivano in aiuto di imprenditori che chiedevano mutui o prestiti. In questi affari si chiedeva il contributo dei proprietari degli immobili o degli imprenditori per la costituzione di una società all'estero con cui si sarebbe conclusa la trattativa. Ma, una volta ottenuto i soldi, i truffatori si rendevano irreperibili e le vittime si rendevano conto di essere state raggirate. In alcuni casi, infine, la banda interveniva direttamente, comprando beni dalle vittime e pagando con assegni che risultavano poi essere inesigibili.

Le varie truffe avrebbero movimentato circa 150 milioni di euro ed i soldi ottenuti illecitamenti sarebbero stati custoditi in una banca degli Emirati Arabi Uniti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre agli arresti, i finanzieri hanno eseguito anche i sequestri di auto di lusso per un valore complessivo di 260mila euro e la confisca di una casa dal valore di circa 3 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

  • Hellas Verona - Genoa, probabili formazioni | Difesa gialloblù in emergenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento