rotate-mobile
Cronaca Valverde / Via Salvo D'Acquisto

Truffe nel Nord Italia, una anche nel Veronese: arrestati 55enne e 28enne

Alle vittime veniva raccontato che una figlia era stata arrestata e che avrebbero dovuto pagare una cauzione per farla uscire di prigione

Avrebbero colpito anche in provincia di Verona i due uomini arrestati dai carabinieri di Savona e accusati di truffa aggravata, estorsione e possesso di documenti d'identità contraffatti. La coppia, composta da due napoletani di 55 e 28 anni, si aggirava per il Nord Italia dove avrebbe messo in pratica delle truffe a danno di donne anziane. Tra giugno a ottobre 2021, i casi di truffa a loro riconducibili sarebbero almeno sei. Uno consumato nel Veronese, gli altri nelle province di Savona, Imperia, Belluno e Cuneo. Proprio nel Cuneese, i due uomini avrebbero truffato una 84enne di Mondovì prima di essere bloccati dai carabinieri liguri.

Il raggiro architettato, descritto da Ansa, sarebbe stato sempre lo stesso. Il 55enne e il 28enne partivano da Napoli con un'auto presa a noleggio, portando con loro documenti d'identità falsi e cellulari intestati a prestanome. Raggiungevano la città in cui avrebbero agito e alloggiavano in un albergo per un paio di giorni. Una complice chiamava le potenziali vittime, tutte con più di 80 anni, presentandosi come un avvocato. Alle donne anziane veniva raccontato che una loro figlia era stata arrestata per aver investito un pedone sulle strisce. Per fare uscire di prigione la figlia, le anziane avrebbero dovuto pagare una cauzione che poteva arrivare ai 25mila. La somma sarebbe stata ritirata a domicilio dai parenti del pedone investito. che in realtà erano i due truffatori napoletani, i quali in questo modo sono riusciti a raggranellare illegalmente 60mila euro in quattro mesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe nel Nord Italia, una anche nel Veronese: arrestati 55enne e 28enne

VeronaSera è in caricamento