Truffe ai danni degli anziani, ieri due nuovi casi in citt

La Questura avverte: "Diffidate dagli sconosciuti anche se sembrano amichevoli e vestono l'uniforme"

Truffe ai danni degli anziani, ieri due nuovi casi in citt
Ieri mattina due anziane signore sono state raggirate da persone senza scrupoli. Il primo episodio si è verificato intorno a mezzogiorno in via Volta dove un uomo si è presentato alla porta di casa della vittima fingendo di essere l’assicuratore del figlio e di essere in credito del versamento di 1.000 euro. Per avvalorare la sua richiesta l’impostore ha finto di telefonare al figlio della signora convincendola della necessità di saldare il debito.

Il secondo episodio è avvenuto all’esterno di un supermercato in Corso Milano dove un uomo ha avvicinato un’altra anziana signora che usciva dal supermercato e spacciandosi per un amico del figlio, le ha chiesto il corrispettivo di un computer che diceva di aver venduto a quest’ultimo al prezzo pattuito di 2.500 euro. Anche in questo caso faceva parlare la signora con una persona che riusciva a farsi passare per suo figlio convincendola a recarsi in banca a prelevare il denaro. Purtroppo per questa volta i malviventi l’anno fatta franca, ma tutto fa presagire che ci riproveranno.

La Questura attraverso un comunicato consiglia ai cittadini di osservare sempre delle precauzioni per tutelarsi nei confronti dei truffatori: “Prima di aprire la porta ad uno sconosciuto, anche se veste l’uniforme o dichiara di essere dipendente di azienda di pubblica utilità, è necessario verificare da chi è stato mandato e per quali motivi, chiedendo un documento e tesserino aziendale; e in ogni caso di minimo dubbio, non aprire la porta e chiamare il 113 o il 112. Inoltre è opportuno non fermarsi per strada per dare ascolto a chi chiede denaro a qualsiasi titolo, offre facili guadagni o a chi chiede di poter controllare i soldi o il libretto della pensione anche se chi vuole parlare è una persona distinta e dai modi affabili; in ogni caso di minimo dubbio, chiamare il 113 o il 112”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento