rotate-mobile
Cronaca Villafranca di Verona / Via Angelo Messedaglia

Truffa nuova, gioco vecchio: i carabinieri arrestano due persone

Fingendosi un funzionario dei Monopoli di Stato, un uomo ha truffato alcune attività proponendo un vecchio, e illegale, gioco chiamato "buca buca", poi un sua complice passava e "casualmente" riusciva a vincere la somma più alta

Una truffa ideata da due malviventi è stata scoperta e fermata dai carabineri della stazione di Villafranca. 

LA TRUFFA - ?Un uomo e una donna hanno trovato un trucco ingegnoso per raggirare alcuni esercizi pubblici. L'uomo si presentava in alcune attività ben vestito, dicendo di essere un funzionario dei Monopoli di Stato e proponendo un vecchio gioco, il "buca buca", che doveva sostituire le vecchie slot machine. Si tratta di un quadro con 2.500 buchi, sotto i quali c'è una carta da gioco. Ogni buco costa 1 euro e, a seconda di ciò che si trova, si possonovincere da 2 a 300 euro. Però non solo il gioco è illegale, in quanto non autorizzato, ma la vincitrice del premio era sempre la stessa. La complice dell'uomo infatti, una donna di origini ucraine, poche ore dopo l'attivazione di un quadro, passava dall'attività, sceglieva il buco giusto e se ne andava con i soldi. 

Nel veronese sono stati accertati finora solo due episodi, a Rosegaferro e a Mozzecane, molti di più invece nel mantovano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa nuova, gioco vecchio: i carabinieri arrestano due persone

VeronaSera è in caricamento