Concessionaria fantasma in Lombardia, truffati automobilisti veronesi

L'attività si chiamava Andromeda, si trovava a Castiglione delle Stiviere, ma aveva sede legale a Montichiari e dopo aver raccolto diversi anticipi sulle vendite di auto è sparita nel nulla

Vendita auto (Foto di repertorio)

Ci sono anche dei veronesi tra gli oltre cento automobilisti truffati dalla concessionaria fantasma Andromeda. Come altri clienti di Brescia, Mantova, Vicenza e anche di Roma, avrebbero pagato sostanziose caparre, senza però ottenere l'auto che volevano acquistare.

La concessionaria Andromeda si trovava a Castiglione delle Stiviere, ma aveva sede legale a Montichiari. E sulla sua attività truffaldina, la Procura di Brescia ha aperto un'inchiesta, affidando le indagini alla polizia stradale, come riportato da BresciaToday.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il meccanismo sarebbe simile a quello utilizzato in altre occasioni, anche nel Veronese. Il malvivente o i malviventi allestiscono un finta concessionaria e attirano clienti via internet offrendo auto a prezzi molto vantaggiosi. Le vittime abboccano e pensano che non sia una truffa, anche perché vengono invitati in concessionaria a vedere la vettura. A quel punto, i clienti versano un anticipo del costo concordato col venditore per l'acquisto; anticipo che può arrivare anche a 20mila euro. E quando vengono raccolti un bel numero di anticipi, la concessionaria magicamente sparisce senza lasciare tracce. I clienti non possono più contattare nessuno e restano senza soldi e senza auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento