rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Trovato un corpo nell'Adige ansia per Matteo Pollini

Il cadavere era alle griglie di San Giovanni Lupatoto. Potrebbe trattarsi del 34enne sparito luned

Potrebbero essersi concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Matteo Pollini, 34enne veronese dipendente dell'ufficio anagrafe del Comune di Verona. Verso le tre del pomeriggio una squadra dei vigili del fuoco, impegnata a perlustrare la zona delle griglie dell'Adige a San Giovanni Lupatoto, ha rinvenuto un corpo nelle acque del fiume.

Le operazioni di recupero si sono concluse. Sembrerebbe trattarsi del cadavere dell'uomo scomparso lunedì pomeriggio, quando, uscito con il suo cagnolino per raggiungere il Pestrino, non ha fatto più ritorno a casa. Il luogo del ritrovamento non è molto lontano da dove era stata localizzata la Madza grigia dello scomparso.


Da oggi si era deciso di allargare mano a mano il raggio delle ricerche. Il punto del ritrovamento era considerato dai vigili del fuoco come uno di quelli più probabili in caso l'Adige avesse restituito un corpo. Sul posto si trovavano gli agenti della polizia, i volontari della protezione civile e i vigili del fuoco. L'autopsia, che potrà chiarire i dettagli della morte, è stata predisposta per domani. Sulle cause del decesso gli investigatori sembrano propendere per un gesto estremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato un corpo nell'Adige ansia per Matteo Pollini

VeronaSera è in caricamento