Giovane trentino scomparso, ritrovato nelle acque del lago di Garda

Grazie ai robot subacquei, la Polizia è riuscita a trovare il corpo di Marco Boni. Le ricerche del 16enne di Tione erano cominciate il 16 febbraio, coinvolgendo anche forze dell'ordine e volontari veronesi

Era scomparso da Riva del Garda lo scorso 16 febbraio e purtroppo nel lago di Garda è stato trovato il suo corpo senza vita. La salma di Marco Boni, 16enne di Tione (provincia di Trento), è stata ritrovata questa mattina, 5 marzo, dai robot subacquei della Polizia di Stato, come riportato da TrentoToday.

Forze dell'ordine e volontari, anche dalla provincia di Verona, si erano mobilitati per ritrovarlo. Il 16 febbraio, il ragazzo si sarebbe dovuto incontrare con la madre a cui però ha inviato un messaggio dicendole che voleva fare una passeggiata. Non vedendolo rientrare è scattato l'allarme e le ricerche si sono concentrate nelle montagne, pensando che si fosse perso oppure che fosse caduto. Poi la testimonianza di un uomo e le immagini delle telecamere che hanno ripreso Marco Boni nel punto di partenza del sentiero del Ponale, vicino ad una terrazza a picco sul mare. Così sono iniziate le ricerche anche nel lago, dove il corpo del 16enne è stato trovato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento