Viene trovato morto nel bagno di casa dopo 4 giorni grazie alle lamentele dei vicini

Un'odore insopportabile segnalato dagli altri residenti delle case popolari ha portato alla luce il corpo di S. d. P., 43 anni, sulle cui cause della morte non si è ancora fatto chiarezza

L'allarme è stato lanciato dai vicini di casa, che si lamentavano dell'odore insopportabile che usciva dall'appartamento. 

Così è stato trovato morto S. d. P., 43 anni, residente nella case popolari della Sega nel comune di Cavaion. L'uomo era morto da quattro giorni almeno e, a causa dell'avanzato stato di decomposizione in cui versava il corpo, non si sono potuti effettuare esami esterni. Il cadavere quindi è stato portato all'istituto di medicina legale. 

S. d. P. era conosciuto come un tossicodipente, ma accanto al corpo dell'uomo, rinvenuto nel bagno dell'abitazione, non è stata trovata alcuna traccia di sostanze stupefacenti. Se il magistrato la riterrà necessaria, affiderà oggi l'incarico al medico per l'autopsia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento