Il Treno della Salute si è fermato a Verona per parlare di prevenzione

Dal 23 al 26 novembre, nella stazione di Porta Vescovo, i cittadini avranno un’opportunità per ricevere informazioni, screening e orientamento circa la prevenzione dei principali fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili

Il Treno della Salute è un’iniziativa di Medici con l’Africa CUAMM, in collaborazione con Regione Veneto e le Aziende Sanitarie, attraverso i programmi di prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili, i Ferrovieri e Trenitalia.
Gli obiettivi dell’iniziativa sono quelli di offrire informazione, prevenzione e orientamento ai cittadini e raccogliere donazioni per sostenere il progetto “Prima le mamme e i bambini. 1000 di questi giorni”, in particolare le attività realizzate presso il distretto di Pujehun in Sierra Leone. Il treno della salute rappresenta per tutta la cittadinanza, e in particolar modo per famiglie e persone disagiate, per gli alunni e per i frequentatori della stazione, un’opportunità per ricevere informazioni, screening e orientamento circa la prevenzione dei principali fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili.

Dal 23 novembre al 26 novembre il Treno della Salute sarà nella stazione di Verona Porta Vescovo. Durante queste giornate sono previste sia attività per gli alunni di alcune scuole primarie della provincia, sia attività rivolte alla popolazione generale. Per le scuole sono previsti un laboratorio di attività motoria, gestito da operatori del programma regionale di promozione dell’attività Motoria MuoverSì, in collaborazione con la UISP (Unione Italiana Sport Per tutti) Comitato di Verona, e un laboratorio scientifico sull’alimentazione, gestito da operatori dell’Aulss 9 Scaligera.
Per la popolazione ci sono punti di rilevazione dei parametri dei soggetti (peso, altezza, pressione, glicemia, colesterolo, …), un desk sui principali fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili nei quali sarà possibile ottenere informazioni e consigli su come adottare, migliorare o mantenere uno stile di vita salutare, in particolare su nutrizione, tabagismo, attività motoria e screening oncologici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento